Bentornati cari FollowHz!

State pronti per esplorare l’ignoto.

Nintendo cambia strategia e stravolge il proprio rapporto con abbonamenti, ip e brand famosi, proponendo una rivoluzione!

Negli ultimi mesi le proposte di innumerevoli aziende di videogiochi sono state completamente basate sulla presentazione di quella mole di prodotti purtroppo rimasti indietro per la pandemia. In un anno di passaggio generazionale e gestione del COVID-19, risulta molto complesso proporre nuovi contenuti senza essere investiti da una dose ampia di odio che invade il web, e dunque molti sviluppatori hanno scelto di percorrere una via particolarmente sicura.

Mostrare ai propri fan sequel, nuove versioni di giochi clamorosi e sopratutto un ritorno in grande stile di opere presentate in passato è stata la base di partenza dei grandi eventi videoludici dell’anno, scegliendo di sacrificare originalità, inventiva e passione pura per il medium per dare lustro a vere e proprie vetrine di produzioni. Una scelta che certo non compromette la pubblicazione dei recenti prodotti, dove anche piccoli videogiochi possono mettere in campo la loro splendida natura, come successo con Kena Bridges of Spirits (qui la recensione).

A differenziarsi da questo schema non poteva che essere Nintendo, che dopo non pochi esperimenti lontani dai soliti Direct ci ha quest’anno deliziato con il suo genuino attaccamento a fan e appassionati. La presentazione di giochi per grandi anniversari, la pubblicazione di titoli attesi da decenni come Metroid Dread (qui il nostro approfondimento) e, ovviamente, l’attenzione ai singoli franchise non possono, però, sopperire ad alcune mancanze sensibili. Abbonamenti deboli per giocare online, titoli dimenticati e prodotti dall’identità profondamente modificata costruiscono dietro Nintendo un’ombra difficile da scardinare. Necessaria dunque una rivoluzione, proprio come quella che stiamo osservando in questi giorni e svolta dalla Casa di Kyoto.


Nintendo Switch Online: Un Pacchetto aggiuntivo che accontenta tutti.

Nintendo

 

Il Nintendo Switch Online vede alcune profonde aggiunte che ascoltano alle richieste più impellenti dei fan, soddisfando sogni e speranze da sempre poco alimentate. Primo fra tutti un ritorno all’emulazione di giochi più complessi dei semplici cataloghi di NES e SNES. All’interno del nuovo pacchetto aggiuntivo avremo la possibilità di giocare comodamente sulla nostra Switch un incredibile mix di titoli per Nintendo 64 e Sega Mega Drive. Parliamo di grandi classici e capolavori finalmente disponibili sulle nostre console casalinghe, tra cui annoveriamo The Legend of Zelda Ocarina of Time, Star Fox e Super Mario 64.

Gli amanti di Animal Crossing New Horizons riceveranno, inoltre, un bonus facente parte dell’ultimo grande aggiornamento del gioco del 5 Novembre. Si tratta del DLC Happy Home Paradise, sequel del gioco per 3DS Happy Home Designer, che ci vedrà impegnati nel costruire, decorare e personalizzare le case dei nostri clienti animali. Si tratta di un mix di Interior Design e parte Social del gioco, con un network interno in cui andare a caricare le proprie creazioni. Il DLC potrà essere acquistato anche al di fuori dell’abbonamento online al prezzo di 25 €.

L’abbonamento al Nintendo Switch Online + Pacchetto Aggiuntivo uscirà il 26 Ottobre 2021 e costerà 40 € annuali, con un pacchetto famiglia speciale nettamente più economico se provvisti di membri della famiglia con cui condividerlo.

Nintendo: Animal Crossing, Pokémon, Metroid

H2x1 NSwitch MetroidDread image1600w 1

Le esclusive Nintendo continuano a macinare successi. Se nella prima parte del 2021 ad aver dominato le classifiche ci abbia pensato Monster Hunter Rise (qui il nostro approfondimento), nella stagione autunnale-invernale del 2021 non mancano titoli per riscaldare le nostre giornate, con numerosi progetti riesumati e prodotti salvati dal dimenticatoio.

Primo fra tutti Metroid Dread! Uscito l’8 Ottobre 2021, e non è mancata una nostra copertura, il titolo ha finalmente riportato in auge l’eroina Samus Aran e i suoi toni lugubri ed inquietanti. La vena horror del titolo ha fatto scalpore, risultando la scelta più azzeccata del titolo, nonché molti non hanno tardato ad approfittare di un ritorno del genere di questo grande classico per avvicinarsi per la prima volta al brand.

Animal Crossing, invece, conclude il suo ciclo accontentando tutte le voci che si erano espresse sui problemi del titolo. Ecco dunque che si viene a creare un gioco praticamente perfetto per ogni occasione. Partendo dall’ambito dell’esercizio fisico, avendo aggiunto una modalità svolgibile ogni giorno di streatching e allenamento da fare mediante il motion control dei joycon, fino ad arrivare a nuove aree e zone, con il ritorno dei personaggi più amati. La caffetteria di Bartolo, Remo e le isole segrete, nonché una nuova meta del cane Fiorilio con tanti nuovi negozi e vecchi ritorni. Un po’ per tutti i gusti insomma!

Ultimo, ma non meno importante, l’ambito Pokémon. I mostriciattoli tascabili sono in piena campagna marketing per l’uscita di Diamante Lucente e Perla Splendente nonché di Leggende Pokémon Arceus. Nonostante questi annunci non vengano accompagnati da una Nintendo Switch Pro come inizialmente immaginato, a fare da padrone è sicuramente il tema della rivoluzione. I remake dei giochi per Nintendo DS arrivano sul mercato con ventate di aria fresca e modernità, modelli 3D finalmente ben curati e una vagonata di ricordi inimmaginabile. Leggende Pokémon Arceus, invece, affonda le radici nella necessità della community di un gioco Pokémon molto più maturo e colossale. Narrativamente ci attestiamo già su alto livello, con video intrisi di lore per presentare i nuovi Pokémon e note di una colonna sonora malinconica e misteriosa. Ad alimentare la curiosità ci ha anche pensato un misterioso reportage creato ad hoc di recente che dovrebbe raccontare le gesta di un personaggio misterioso, uno scienziato disperso nelle montagne della regione che avrebbe trovato un nuovo Pokémon, a quanto pare con elementi di controllo mentale e influenza sull’immaginario dell’individuo. Che sia finalmente la volta buona per un ritorno al passato in grande stile, con trame più complesse e stratificate?

Allora ragazzi, cosa ne pensate di queste succulente novità di Nintendo? Fatecelo sapere nello spazio riservato ai commenti, o sui nostri social (Facebook, Instagram, Telegram).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *