Salve a tutti, cari FollowHz!

il tanto atteso Dead Space Remake, da non confondere con The Callisto Protocol, sviluppato da Motive di EA, ha mostrato le differenze col primo capitolo originale in attesa dell’uscita fissata per il 27 gennaio 2023 per PC, Xbox Series X/S e PS5, come abbiamo già scritto qui.

Dead Space Remake: fedele ma migliore dell’originale

dead space remake deluxe edition

Pur rimanendo fedele all’originale, gli sviluppatori hanno ricostruito da zero Dead Space tramite il Frostbite Engine che ha permesso i seguenti miglioramenti:

  • Un audio migliorato.
  • Una grafica nitida e reimmaginata.
  • Nuovi elementi narrativi per migliorare l’esperienza del giocatore a bordo della USG Ishimura.
  • L’astronave metterà in discussione la propria sanità mentale quando i giocatori si addentreranno e inizieranno a scoprire i suoi segreti, lottando per la propria sopravvivenza con terrori mostruosi in agguato a ogni angolo.

Dead Space Remake: miglioramenti nel gameplay

dead space remake

Anche per quanto riguarda il gameplay Dead Space Remake presenta miglioramenti, tra cui:

  • I necromorfi: mostri mai visti prima sono stati costruiti attorno al nuovo Peeling System, che introduce carne, tendini e ossa stratificate che si rompono, si lacerano e si frantumano in modi nuovi e sconvolgenti. Sebbene la strategia sia fondamentale, i giocatori avranno anche maggiori opportunità di creatività nell’utilizzo della varietà di armi e abilità uniche per combattere questi orribili nemici. 
  • Il direttore di Intensity: il mondo di Dead Space Remake, splendidamente realizzato e ugualmente inquietante all’originale, aggiunge alla sensazione di perdizione il peso di ogni misterioso passo che Isaac compie grazie al nuovo Intensity Director che regola dinamicamente ciò che si presenta sul suo cammino, dagli spawn dei Necromorfi e dal modo in cui si sceglie di attaccarli, agli effetti ambientali come luce, fumo, particelle e suoni. Anche il battito cardiaco, la respirazione e gli sforzi di Isaac si regolano in base al suo livello di stress, per fornire ai giocatori un feedback diretto sul suo stato mentale, emotivo e fisico.
  • Una fantasia ingegneristica potenziata: senza armi né rinforzi, Isaac è costretto a difendersi dai Necromorfi sfruttando strumenti minerari ad alta tecnologia per smembrare creature da incubo, risolvere enigmi nel suo emozionante viaggio e sfruttare a proprio vantaggio i sistemi malfunzionanti dell’Ishimura. Originariamente protagonista silenzioso, i giocatori potranno ora ascoltare l’amato ingegnere attraverso nuovi arricchimenti narrativi doppiati da Gunner Wright, la voce originale di Isaac in Dead Space 2 (2011) e Dead Space 3 (2013).
  • Una Ishimura completamente interconnessa: dalla schermata iniziale ai titoli di coda, i giocatori affronteranno i corridoi spaventosamente stretti e i corridoi in ombra della USG Ishimura senza che una sola schermata di caricamento o un taglio della telecamera interrompa l’immersione. Questa enorme astronave è stata restaurata per il remake con nuove stanze, percorsi e ostacoli, consentendo al contempo un’esplorazione senza soluzione di continuità grazie ai nuovi controlli della mappa dell’interfaccia utente e a un localizzatore migliorato. 

Anche in Dead Space Remake, come nell’originale, controlleremo Isaac Clarke, un ingegnere impegnato in una missione di routine per riparare una grossa astronave, la USG Ishimura che custodisce silente un incubo vivente. L’equipaggio dell’astronave è stato massacrato e infettato e la fidanzata di Isaac, Nicole, è scomparsa da qualche parte a bordo. Solo e intrappolato, con solo i suoi strumenti e le sue abilità di ingegnere, Isaac deve affrontare una battaglia per la sopravvivenza, non solo contro i terrificanti mostri chiamati Necromorfi, ma anche contro la sua stessa sanità mentale che si sta sgretolando.

Di seguito, il trailer:

E voi l’avete già preordinato? Ditecelo qua sotto!

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *