Cari GameHz, oggi iniziamo con delle riflessioni importanti.

Cos’è reale e cos’è solo frutto dell’immaginazione? Questa è una delle domande poste all’inizio del trailer di Final Fantasy 7 Rebirth, annunciato da Square Enix durante la live in occasione del 25esimo anniversario del gioco originale.

La seconda parte del remake uscito nel 2020, sarà in realtà il secondo capitolo di una trilogia di cui non si conosce ancora il terzo titolo, confermando di fatto alcuni rumors che circolavano tra i fan.

Il gioco arriverà nell’inverno del 2023 e sarà disponibile solo per Playstation 5. Grazie al trailer rilasciato durante la live, è possibile fare alcune congetture.

Potete vederlo qui:

Tra i personaggi mostrati ci sono Cloud, Sephiroth e Zack Fair, la cosa più curiosa però, oltre alle domande poste, è il fatto che venga ripreso il finale della parte precedente, che aveva lasciato molti giocatori perplessi.

Aerith, nel suo discorso, sembrava dare degli hint ai giocatori, parlando di liberarsi dalle catene del passato e di intraprendere una storia nuova ed inesplorata. Nei primi secondi del breve trailer, questo messaggio fa di nuovo la sua comparsa. Cambiare ciò che è già stato fatto è impossibile, la speranza è nel futuro che, anche se già “scritto”, può sempre essere alterato.

A suggerire un path diverso rispetto a quello del gioco originale, ci sono inoltre delle dichiarazioni di Nomura, direttore creativo di FF. Non si sbilancia sul significato che si cela dietro ai titoli “Remake” e “Rebirth”, ma fa sapere ai fan che in quest’ultimo, Cloud e i suoi compagni intraprenderanno una nuova avventura e lo sarà anche per i giocatori stessi.

La speranza del direttore creativo è che la parte 2 venga percepita come un’esperienza diversa, una ventata d’aria fresca. Inoltre, ha incoraggiato coloro che non hanno giocato all’originale o al Remake, ad iniziare a giocare proprio da Rebirth.

È stato sviluppato in modo da poter essere considerato un prodotto a sé stante, prendendo, come si suol dire, due piccioni con una fava. Non sarà un gioco creato solo per chi ama Final Fantasy VII da sempre, ma anche per i neofiti che vogliono iniziare il proprio viaggio ora.

Aspettiamo comunque con ansia l’arrivo del gioco, contando i giorni che mancano all’inverno del 2023.

Final Fantasy 7

Crisis Core: Final Fantasy VII Reunion

Gli annunci di Square Enix non finiscono comunque qui. In ballo per la holding giapponese ci sono ben 4 progetti, tra cui anche Crisis Core: Final Fantasy VII Reunion.

L’originale era uscito solo per PSP ormai più di 10 anni fa. Venne rilasciato nel 2007 in Giappone, per approdare un anno dopo, nel 2008, anche in Europa e negli Stati Uniti. L’action RPG fu acclamato dalla critica e dai giocatori, che si sono nuovamente infiammati non appena annunciata la remastered.

In Crisis Core, la storia è incentrata su Zack Fair, al tempo degli avvenimenti, un Soldier recentemente promosso dalla seconda alla prima classe. Ambientato 7 anni prima di Final Fantasy VII, Crisis Core fa parte di una serie di prequel disponibili per il gioco originale.

La remaster avrà come obiettivo principale quello di migliorare la grafica, con un grande lavoro di restyling dei vari personaggi e aggiornando i modelli 3D. Oltre a questi cambiamenti, novità anche per il doppiaggio e le colonne sonore.

Il gioco sarà disponibile quest’inverno su PC tramite Steam, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Series X|S e Nintendo Switch.

Curiosi di vedere il nuovo aspetto di Crisis Core? Un assaggio nel trailer:

Ecco anche delle immagini rilasciate in anteprima:

Final Fantasy 7

Final Fantasy 7

FInal Fantasy 7

Final Fantasy VII Remake Integrate ora su Steam

Final Fantasy 7 Remake Integrate è finalmente disponibile su Steam ed è giocabile anche su Steam Deck, la piattaforma portatile sviluppata da Valve rilasciata lo scorso febbraio.

Il DLC, come già anticipato, va ad ampliare la trama, raccontando una parte di storia inedita. Si vestiranno i panni di Yuffie prima che entrasse a far parte del gruppo nella storia principale. Con l’aiuto di un nuovo personaggio, Sonon, e dei membri originari dell’Avalanche, la giovane ninja dovrà riuscire ad introdursi nel palazzo Shinra a Midgar, per mettere le mani sulla materia più potente mai creata.

Un gameplay con elementi innovativi e diversi, soprattutto per quanto riguarda i combattimenti.

A voi il trailer:

Final Fantasy 7 Ever Crisis

Potremmo anche abituarci a essere viziati in questo modo. Square Enix aggiunge un altro carico ad un piatto già ben forbito, Final Fantasy VII: Ever Crisis.

Questa volta ci spostiamo su tablet e smartphone, l’RPG ad episodi sarà disponibile sia per Android che iOS. Per la gioia di tutti, sarà un free to play e verrà rilasciata una closed beta del gioco prima della fine del 2022.

Lo stile chibi sarà usato durante la maggior parte del tempo, ma durante i combattimenti i personaggi assumeranno uno stile più realistico.

Godetevi anche questo trailer:

Cosa ne pensate di tutti questi annunci? Scrivetelo nei commenti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *