Salve a tutti, cari FollowHz!

Oggi, vi recensirò un nuovo indie: CryoFall, un RPG survival gestionale di AtomicTorch Studio pubblicato dal famosissimo publisher indie Daedalic Entertainment che ho portato in live sul nostro canale Twitch.

CryoFall: Si Riparte da Zero

In CryoFall, controlleremo un personaggio in un mondo PVP o PVE a seconda del tipo di server che sceglieremo. Qualunque tipo di server sceglieremo, la base sarà naturalmente la stessa: lo scopo del gioco sarà ricostruire da zero la nostra civiltà, quindi, partiremo da soli a raggiungere i primi obiettivi come la raccolta di materiale, scavare pozzi, costruire fattorie e veicoli. Avremo anche a disposizione la costruzione di stazioni scientifiche del nostro nuovo mondo insieme a fabbriche per produrre su scala industriale armi e sistemi di difesa, impianti bionici per potenziare il tuo personaggio, gigantesche macchine da guerra e pezzi d’artiglieria da usare contro gli avversari più temibili.

cryofall

Nei PVP potremo allearci o scontrarci con altri nemici/città per sopravvivere o semplicemente per espanderci ma anche nei PVE i pericoli non mancheranno, come gli animali selvatici che spesso mi hanno massacrato in live. Insomma, tramite il nostro personaggio, faremo risorgere e gestiremo la nostra nuova civiltà impostando tutto a nostro piacimento.

CryoFall: Molta Scelta fin dalla Partenza

cryofallD’accordo, finora vi ho parlato della parte survival e gestionale del gioco, ma in che modo questo buon indie riesce ad essere RPG? Fin dall’inizio: potremo, infatti, creare il nostro personaggio, ma a parte i suoi tratti estetici, potremo scegliere le sue origini che cambieranno radicalmente l’inizio della nostra avventura:

 

  • Galactic Republic: Il limite di stamina, cibo, acqua e velocità di farming saranno incrementati;
  • Indipendent World: Verrà incrementata la rigenerazione dell’energia, la velocità con cui si ricerca il cibo, l’efficacia della tinker table (usata per riparare items danneggiati) e il livello di conoscenza della pesca;
  • Outer Rim Protectorate: Aumenterà la velocità di scavo in miniera, del taglio degli alberi e della costruzione/demolizione dei palazzi, ma aumenterà anche Hunger Rate;
  • The Directorate: Aumenta la stamina massima, la velocità di ricerca generale, del crafting e diminuisce il degrado degli impianti che installerete.

CryoFall: Si Comincia dal Nulla

Come avete visto nella mia live, cominceremo letteralmente col niente, circondati da tanti alberi e materiali vari. Dovremo, quindi, cominciare a farci strada per sopravvivere iniziando a raccogliere risorse che dovremo craftare per creare oggetti complessi che ci aiuteranno sia a creare la nostra civiltà sia a difenderci dagli animali selvatici, che sapranno darci filo da torcere. Avremo anche l’alternanza di giorno e notte che cambierà la fauna circostante. Inoltre, il progresso tecnologico è suddiviso in ere: primitiva, industriale, moderna, futuristica, fantascientifica.

CryoFall: Tutto può Cambiare

cryofall

In questo indie, tutto può cambiare, non solo perché è ancora in continua espansione/modifica da parte degli sviluppatori, ma anche perché il gioco è aperto a qualsiasi mod, persino in tempo reale fornendo il codice in maniera totalmente open.

E se non siete convinti se comprarlo, lo potrete avere gratis completo per ben otto ore così da decidere!

CryoFall: Le Mie Considerazioni

Per quanto sia un ottimo indie, non lo trovo originale in niente: qualsiasi elemento che viene proposto, lo potreste trovare in qualsiasi gioco del genere. L’unica cosa forse originale, forse, la possiamo trovare nella suddivisione immediata tra server PVP e PVE che in questo genere non si è mai vista. C’è, quindi, da sperare che col tempo, CryoFall introdurrà delle meccaniche originali, visto che è in continua espansione.

E voi, cosa ne pensate? Vi sembra un ottimo gioco? Ditemelo qua sotto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *