Bentornati cari FollowHz,

state pronti per esplorare l’ignoto!

Sfruttando la classica tecnica dello shadowdrop dei trailer, Nintendo mostra il nuovo modello di Nintendo Switch, versione OLED

Nintendo nell’ultimo periodo sta mettendo in atto alcune mosse di marketing che ritengo quanto mai strane. Oltre all’apparente totale abbandono dei Direct, poi tornati in pompa magna ma senza il peso mediatico che avevano in passato (qui il resoconto del Nintendo Direct dell’E3 2021), anche i più grandi annunci sono stati relegati a numerosi trailer messi in atto senza alcuna anticipazione.

Un percorso iniziato per la produzione Paper Mario: The Origami King, che si è mostrato per Nintendo Switch in maniera completamente inaspettata, con il lancio del suo trailer senza preavviso. Una mossa poi replicata per il Nintendo Direct completamente dedicato all’Anniversario di Super Mario. Ci siamo dunque trovati davanti, nel pomeriggio di ieri, a un fulmine a ciel sereno rappresentato da questa fantomatica Nintendo Switch Pro, che in realtà si è rivelata essere solo un nuovo modello con schermo OLED, che monta lo stesso hardware ma che non disdegna tante migliorie sulla quality of life.

Nintendo Switch OLED: Schermo e Accessori

Nintendo Switch OLED

La nuova Nintendo Switch OLED si presenta al pubblico con uno schermo più grande che permette di fruire la console dovunque e in ogni momento. Infatti, oltre alle dimensioni, il vero punto di forza sta nella qualità del vetro utilizzato, che evita problemi in caso di utilizzo della piattaforma in zone soleggiate grazie ad una illuminazione propria che mette in evidenza lo schermo su luci naturali. Molti utenti hanno però giustamente evidenziato che aumentando la grandezza dello schermo verranno messi in evidenza i vari problemi tecnici di Nintendo Switch.

La componentistica interna, considerando che la mossa svolta sembra molto simile a quella di Nintendo Switch Lite, è esattamente uguale alle altre versioni, proponendo un NVIDIA Tegra già sperimentata in questi ultimi tempi su innumerevoli giochi, e non proprio performante su opere come Hyrule Warriors: L’Era della Calamità. Nonostante questo non mancano ulteriori novità tanto attese. Esempi sono il Cavo LAN, che implica un cablaggio migliore rispetto all’Ethernet, un dock nettamente più solido nonché una struttura per il sostegno sul retro per giocare staccando i due Joycon molto più complessa e chiaramente rinforzata.

Nintendo Switch OLED: Memoria e Audio

Nintendo Switch OLED

Seppur abbiamo parlato di un hardware interno forse identico al passato, in realtà qualche miglioria legata ai componenti sembra farsi sentire. Purtroppo non si parla ancora di grafica e simili, ma piuttosto l’attenzione è tutta soffermata su un’audio migliorato e un’aumento dello spazio di archiviazione.

L’inserimento di schede di espansione per la memoria interna è tutt’ora possibile, ma non sarà più così necessario tenendo in considerazione i 64 gb utilizzabili per installare giochi e app sulla Nintendo Switch OLED. Una manna dal cielo, data la terribile situazione in cui la versione base verteva all’epoca della sua uscita.

Anche l’ergonomia legata alla batteria sembra essere aumentata, in quanto si parla di un’autonomia nettamente migliorata rispetto al passato. Allineandosi ai nuovi modelli di Switch con batteria potenziata, la durata delle sessioni di giochi è aumentata nettamente. Considerando ad esempio The Legend of Zelda Breath of the Wild, mentre nella normale versione si parla di 3 ore entro lo spegnimento, per la Nintendo Switch OLED c’è un incremento fino a 5,5 ore per addentrarsi nei meandri di Hyrule.

Nintendo Switch OLED: Community e Pareri

Nintendo Switch OLED

Il parere della Community è stato ovviamente discordante, portando ad un’inevitabile malcontento per i già possessori di Nintendo Switch e un apprezzamento dell’annuncio per chi non trovava un momento adatto all’acquisto della console. Un parere però è rimasto invariato da entrambe le parti. Perché creare questa nuova versione della Nintendo Switch e non aggiungere anche un potenziamento hardware?

La spiegazione immediata si collega, almeno da ciò che tanti sul web stanno scrivendo, agli enormi guadagni della console che sono sorti anche senza un sostanziale aumento delle prestazioni grafiche. Un’idea che però non giustifica la mancanza, ad oggi, di un hardware in grado di reggere grandi produzioni che appaiono solo discrete per gli enormi problemi tecnici che sorgono sviluppando per la Nintendo Switch.

La mia idea sulla nuova versione OLED della home console della casa di Kyoto rappresenta un po’ lo stato di quiete in cui al momento la prima citata azienda si trova. La Nintendo in questo periodo è in un momento d’oro in cui anche la scelta di non migliorare il proprio hardware non può nuocerne i ricavi. I videogiochi Nintendo vendono, sia per i prezzi alti, che rimangono invariati anche dopo anni dall’uscita dei vari prodotti, nonché per la forza d’icone videoludiche come Zelda, Mario, Pokémon, Fire Emblem e Monster Hunter, puntando anche a numerose nicchie con incredibili successi quali No More Heroes e Shin Megami Tensei. Ormai si può osservare con lucida convinzione che Nintendo vuole continuare ad agire in un mercato proprio, in cui non ha rivali, lontana dalle next-gen ma riportando i videogiochi al puro divertimento.

Allora cosa ne pensate di questa Nintendo Switch OLED? Fatecelo sapere nello spazio riservato ai commenti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *