Ciao GameHz!
Di ritorno dal recente Lucca Comics & Games 2022, abbiamo portato con noi un ricco bagaglio di esperienze, numerosi piacevoli incontri e l’indelebile ricordo del PlayTest del nuovissimo Streben (creato da Giovanni Galli e Nicolò Rossi), un GDR da Tavolo di altissima qualità del quale vogliamo assolutamente parlarvi!

Come anticipato nell’introduzione, vi raccontiamo di Streben: un Gioco di Ruolo Old School Grim Fantasy Post-Apocalittico, Pubblicato da Dungeoneer Games & Simulations (DG&S) e venduto da La Terra dei Giochi.
Quindi, sedetevi comodi e preparatevi alla lettura perché sarà un viaggio periglioso ma davvero incredibile ed unico nel suo genere!

Streben anteprima esclusiva
Il Grim Fantasy è caratterizzato da atmosfere cupe ed un’ambientazione amorale, spietata e violenta.

Streben e l’ispirazione storica

Anno Domini 1220.
Un globo incandescente squarcia il silenzio della notte, sopra i cieli di un’oscura Europa governata da Federico II di Svevia, colui che guida il Sacro Romano Impero.
Il fragore del passaggio di questa apocalisse infuocata scuote il mondo conosciuto, mentre il meteorite sprofonda al centro del Mar Mediterraneo, in una località sconosciuta.

Da quel momento, dopo l’evento conosciuto come Grande Catastrofe, l’Europa non sarà mai più la stessa.
I Mischling, orde di mostri ed abomini a metà tra uomini e bestie, imperversano per le terre, assediando città e villaggi mentre gli uomini, arroccati dietro alle mura che li dividono dall’orrore, cercano alacremente la speranza di una nuova Guida che li conduca verso un misero spiraglio di salvezza.
Solo Nove città riescono a resistere alla sopraffazione di questo cataclisma mentre, all’esterno delle mura, c’è solo devastazione e terrore.

Il primo Eroe in grado di riunificare i popoli terrorizzati e dispersi è Enzo, figlio di Federico II il quale, fondando il Nuovo Impero, dona loro quella stabilità tanto agognata seppur precaria.

Streben anteprima esclusiva
Lo Spektrum è un inquietante spettro immune alla magia; uno dei terribili avversari che affronteremo durante le avventure.

Sono trascorsi 101 anni dalla notte della Grande Catastrofe.
Per far fronte alle crescenti difficoltà si è reso necessario modificare drasticamente le leggi di governo.
È stato istituito il servizio militare obbligatorio al quale ogni individuo (donne incluse) dovrà prendere parte, una volta raggiunti i 16 anni di età. In aggiunta, tutti coloro che, dopo la Catastrofe, hanno mostrato segni di capacità magiche latenti, sono stati Marchiati in modo da poter essere riconosciuti ed assegnati al controllo di un ufficiale Imperiale.
Tenere il Marchio nascosto per non incorrere in questi obblighi è considerato un reato gravissimo, passibile di esecuzione.

Guardando alla Catastrofe come ad una punizione divina per un passato dissoluto, il Nuovo Impero decide di bandire tutti i legami con “la vita di prima” ed è così che ogni oggetto d’arte ed ogni cimelio viene dichiarato fuorilegge.

Di fronte ad un esplicito divieto, è scontato il nascere di un movimento di opposizione ed è così che fanno la comparsa i primi Schatzjager (cacciatori di tesori) i quali, assunti da ricettatori o da nobili annoiati e facoltosi, esplorano le rovine dell’antica civiltà per recuperare oggetti di valore da vendere al miglior offerente.

Streben anteprima esclusiva
Una rappresentazione dello Schatzjager: il nostro alter-ego nel mondo di Streben.

I Personaggi

Lo Schatzjager è il nostro alter ego; un individuo che, al di fuori degli oppressivi controlli del Nuovo Impero, si avventura oltre alla sicurezza garantita dalle città fortificate per inoltrarsi nei luoghi più infestati del vecchio mondo, cercando di recuperare da rovine e sotterranei quante più ricchezze possibili, in modo da venderle al miglior prezzo ad avidi ricettatori senza scrupoli.

Streben dona un poetico protagonismo allo sforzo dell’essere umano nel cercare di recuperare tutto ciò che all’interno società precedente costituiva gli albori del concetto di Umanesimo (arte, letteratura) ma contrappone selvaggiamente questo poetico ideale alla cruda realtà:
Nessuno è interessato a recuperare l’arte in quanto tale, ma solo per il valore monetario che potrebbe possedere.

SchedaPG
La Scheda del nostro personaggio, ricca di dettagli.

Il messaggio filosofico racchiuso nel nome stesso del gioco è potente e ritrova una sua dottrina proprio nel lavoro di Johann Gottlieb Fichte che definì il concetto stesso di Streben come l’atto che libera l’IO dall’ostacolo da superare attraverso un suo alter-ego (non-IO) creato solo per agire.
È immediato il parallelismo con il giocatore che crea il proprio personaggio per affrontare la missione proposta dal gioco.

La dicitura di Grim Fantasy diventa quindi l’espressione migliore per questo originalissimo Streben che ci trasporta in un oscuro medioevo, ricco di mostri e magia ma dove la società ha volontariamente rinunciato a tutto ciò che la arricchiva culturalmente.

terza di copertina
La terza pagina di copertina ci ricorda grevemente ciò che, in realtà, il nostro personaggio rappresenta in questo oscuro mondo Fantasy.

Sedendoci al tavolo e sfogliando le prime pagine dello snello regolamento potremmo pensare di trovarci di fronte ad un canonico gioco da tavolo Dungeon Crawler, ispirato agli storici capostipiti del genere.
Il paragone con un Hero Quest si presenta quasi naturalmente ma è proprio nel momento di dare vita al nostro personaggio che scopriamo la profondità e la versatilità di Streben.

A differenza di un tipico Dungeon Crawler, proprio come nel miglior Gioco di Ruolo da tavolo, dovremo infatti costruire il nostro personaggio da zero ed equipaggiarlo al meglio per poter affrontare i pericolosi sotterranei che esploreremo per recuperare ricchezze (e cercare di uscirne vivi).

Che voi preferiate affrontare la sfida da soli o in gruppo (fino a 6 giocatori, incluso il Master), troverete il grado di sfida adatto alle vostre capacità.

La strategia sarà fondamentale perché, complice una fase di combattimento semplice ma molto ben strutturata, potremo trovare un livello di sfida che, a tratti, può quasi risultare punitivo.
Ma non preoccupatevi: se trovate difficoltà nel superare le molte sfide proposte, probabilmente avete costruito il vostro gruppo in modo poco equilibrato e sarà sufficiente cambiare qualche abilità o equipaggiamento per trovare il setup più adeguato alla sfida che vi separa dall’agognato bottino.

Streben anteprima esclusiva
Numerosi sono i pericoli che ci separeranno dal bottino ed una strategia efficace è l’unico strumento che determinerà se saremo coloro che ne usciranno vincitori e ricchi o se le nostre ossa verranno aggiunte al mucchio di quelle che abbiamo appena calpestato per addentrarci nel sotterraneo.

L’avventura

La struttura dei sotterranei da esplorare e le meccaniche di Streben confezionano una solida esperienza che mischia sapientemente esplorazione, combattimento e raccolta di tesori.
La strategia è una componente fondamentale della struttura ludica dato che i nemici sono molto ben congegnati e gli scenari presentano numerose inside (trappole ecc).

Nella missione di prova che abbiamo giocato con i creatori di Streben il tavolo era corredato di miniature stupendamente dipinte ed un bellissimo sistema modulare per creare le stanze del dungeon ma la versatilità e la semplicità del sistema di costruzione delle mappe (basato su aree a quadretti come D&D, ad esempio) vi permetteranno di utilizzare con facilità dadi e matite o miniature e moduli che già avrete a vostra disposizione, prendendoli in prestito da innumerevoli altri giochi da tavolo con un sistema simile.

Streben anteprima esclusiva
Gli elementi scenici e le miniature che abbiamo avuto la fortuna di utilizzare durante la nostra prova del gioco.

 

Streben anteprima esclusiva
Il movimento basato su quadretti è molto comodo per addentrarsi all’interno delle rovine in modo cauto.

Il sistema di gioco durante le missioni è coinvolgente, sfidante e davvero soddisfacente ma è tra una spedizione e l’altra che questo particolare GDR esplode letteralmente, mostrandoci tutte le sue potenzialità.

In uno stile che ricorda i migliori TTRPG, una volta conclusa ciascuna avventura sarà nostro compito tirare le somme (letteralmente) del bottino recuperato, controllare l’esperienza guadagnata dalla sconfitta dei mostri e dal superamento delle sfide proposte e investire tutto ciò che abbiamo faticosamente racimolato per acquistare nuovo equipaggiamento e potenziare le nostre abilità.

Una vasta scelta di armi, incantesimi e talenti progressivi ci permette di creare personaggi assolutamente unici e particolari, soddisfacendo anche i palati dei giocatori di vecchia data e più esigenti.

Ma non finisce qui…

Streben anteprima esclusiva
Un’efficace scelta dell’equipaggiamento è fondamentale per non soccombere alle sfide proposte dal Master.

Oltre l’avventura

Eh sì, cari GameHz, non è davvero finita qui.

Dopo aver lottato con unghie e denti per riportare al rifugio quel pesante baule ricco di cimeli e in seguito ad aver studiato a lungo i nuovi incantesimi iscritti in quelle misteriose pergamene che odoravano di incenso, siamo pronti ad affrontare la vita al di fuori delle Rovine: la vita nel mondo esterno.

Moduli e regole per la campagna, eventi durante il riposo, missioni secondarie, altre città da esplorare…
Streben non ci lascia davvero a bocca asciutta, offrendoci una quantità incredibile di attività che renderanno il nostro personaggio un’entità viva, credibile anche al di fuori del Dungeon stesso, il luogo nel quale, di solito, la maggior parte di titoli di questo genere si esaurisce.

Come se tutto ciò non fosse sufficiente, i nostri amici di DG&S hanno prodotto anche un modulo per trasformare il GDR Dungeon Crawler in un vero e proprio GDR da tavolo, inserendo un’avventura introduttiva e offrendo sul loro Sito Web altre avventure gratuite e da acquistare e materiale utile per le vostre campagne.

Mappa degli eroi
La bellissima mappa del mondo di gioco grazie alla quale sarà possibile strutturare una campagna duratura.

Conclusione

In un’epoca nella quale si inciampa in un nuovo RPG andando a fare la spesa è davvero una sensazione appagante trovare un prodotto di questa qualità e dall’accessibilità pressoché totale, permettendo anche a completi neofiti di avvicinarsi ad un mondo straordinario come quello dei Giochi di Ruolo.

La semplicità dell’immortale Hero Quest (ne parliamo QUI), la tetra ma convincente ambientazione che si ritrova nella saga dei Souls, la sensazione (tipica di un Darkest Dungeon) di destino incombente e la paura che il cielo possa frantumarsi da un momento all’altro sulle nostre teste e l’ispirazione GDR più pura che si può ritrovare nelle prime edizioni di Dungeons & Dragons.
Grazie anche alla semplicità delle circa 90 pagine di manuale base, tutte queste caratteristiche concorrono a rendere Streben un titolo, a nostro avviso, davvero imperdibile per tutti gli amanti del genere o anche per chi ha sempre voluto provare i giochi di ruolo ma si è sempre fatto scoraggiare dalle montagne di manuali necessarie a partecipare anche solo alla prima partita.

Ci sarebbe davvero molto altro di cui parlare relativamente a questo piccolo gioiello ma vogliamo lasciarvi il privilegio di provarlo con mano, acquistandolo sul Sito Ufficiale di Dungeoneer Games & Simulations, ad un prezzo davvero conveniente, data la qualità del prodotto e la quantità di materiale fornito.

 

Cosa ne pensate di Streben?

Siete ansiosi di assumere il ruolo di Schatzjager e ripulire le rovine da mostri e (possibilmente) ricchezze perdute?

Fatecelo sapere nei commenti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *