Bentornati, cari GameHz!

Elon Musk, con un tweet, ha fatto sapere che l’integrazione di Steam sulle sue Tesla è sempre più vicina e che con ogni probabilità saranno rilasciate versioni demo già dal mese prossimo. 

Tesla si addentra nel mondo videoludico

Steam sbarca su Tesla

Avevamo già parlato di come Elon Musk stesse integrando sempre più videogames all’interno delle sue auto, rendendo le Tesla delle vere e proprie console su ruote grazie al team di ingegneri software al lavoro nella sede di Seattle, ma ultimamente la casa automobilistica ha scelto di prendere una nuova direzione, creando ad Austin (in Texas) una squadra che sta attualmente lavorando sulla nuova piattaforma di gioco chiamata Tesla Arcade, già disponibile su alcuni veicoli, che sarebbe in grado di supportare videogiochi un po’ più impegnativi e Tripla A, come Cyberpunk2077 e The Witcher 3, acquistabili tramite pacchetti preconfezionati dalla stessa società.

Fino ad ora, la capacità delle auto elettriche di Musk di riprodurre videogiochi era limitata al solo scopo di riempire i tempi morti della ricarica (e di aggiungere ulteriore prestigio a quelle che anche senza questa feature potremmo tranquillamente definire macchine di lusso), ma con l’avanzamento tecnologico degli ultimi modelli e le previsioni della società di rendere i veicoli completamente autonomi già da quest’anno, la casa automobilistica ha iniziato a puntare all’integrazione di Steam nella sua console su ruote perché, stando alle parole del fondatore:

«L’intrattenimento sarà un punto cruciale, quando le automobili si guideranno da sole»

L’incredibile potenza del computer interno

Tesla Arcade

(Comparazione delle specifiche annunciate di Tesla Arcade rispetto alle console di nuova generazione)

Con la presentazione dei modelli delle serie S ed X, la Tesla ha annunciato anche il nuovo computer da gaming che sarà presente all’interno dei veicoli. Con una potenza di 10 Teraflops del tutto simile a quella dell’introvabile PlayStation 5 di Sony, questa nuova console sarà collegata ai due schermi touch delle automobili, con la possibilità di connettere un controller in modalità wireless, cosa che fino ad ora non era stato possibile fare, liberando gli utenti del fastidioso cavetto USB che necessitava di essere collegato al dispositivo prima di giocare.

Insomma, se guidare una macchina che diventa ad ogni aggiornamento più intelligente ed autonoma non bastava, a breve potremo reclinare il sedile, impugnare un controller ed aprire Steam per farci una bella partita a quel videogioco che proprio non avevamo il tempo di finire prima di uscire di casa, mentre l’auto ci porta in totale sicurezza esattamente dove dovremmo andare grazie all’autopilota migliorato.

Essendo presente nelle specifiche del computer anche una larghezza di banda massima, si presuppone che saranno supportati anche un gran numero di giochi in multiplayer, mentre non si sa nulla sulle possibilità di cross-play, ovvero la possibilità di giocare insieme o contro anche ad utenti seduti invece ai loro PC da scrivania. 

Potremmo ritrovarci dunque ad affrontare solo ed esclusivamente altri possessori di Tesla in battaglie da abitacolo senza esclusione di colpi, mentre le nostre auto si ricaricano in zone diverse del mondo. Chissà se questa novità porterà allo sviluppo di una community di videogiocatori su quattro ruote o di eSports mobili. Non ci resta che rimanere a guardare e/o a guidare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *