Pokémon tenta la sua “Ultima Fantasia”: Leggende, Diamante e Perla, 25° Anniversario

Bentornati cari FollowHz,

State pronti per esplorare l’ignoto!

Il tempo di un cambio di rotta è arrivato! Pokémon rivoluziona il proprio franchise proponendo una frontiera che potrebbe rialzare o eliminare il brand.

Il 25° Anniversario di Pokémon segna un importante ed inaspettato traguardo per il franchise, che si presenta dunque con nuovi volti ed una maschera sorprendente. Purtroppo parte della community continua a rimanere poco soddisfatta del complesso insieme di idee e produzioni per cui uno sviluppatore come Game Freak viene ritenuto inadatto. Nonostante ciò, la carne al fuoco rimane tanta, e non possiamo che approfondirla a dovere.

Nostalgia e Innovazione spesso non riescono a convivere in progetti recenti, portando alla nascita di fin troppi pigri rifacimenti privi dell’effettiva voglia di osare. E proprio l’unica casa di sviluppo che è riuscita in questo connubio, ovvero la Square Enix di Final Fantasy 7 Remake, mantiene un profondo silenzio ingannando il tempo con DLC e novità mobile, pur sempre gradite.

Un concetto di cui Pokémon sente il bisogno da fin troppo tempo, ricalcando ciò che tanti altri produttori hanno tentato sulla piattaforma ibrida di Nintendo, con la terribile evenienza che anche un grande ed immenso progetto possa avere gravi problemi di ottimizzazione, lasciando che a stupire siano le piccole gemme che inondano l’Eshop.

In un frangente come questo, The Pokémon Company prova a svecchiare la formula mantenendola intatta, e affiancando il tutto da classiche scelte discutibili. Parlo ovviamente dei progetti Leggende Pokémon: Arceus e Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente.

Pokémon compie 25 anni: primo segno di maturità!

Pokémon

Le novità presentate in occasione del recentissimo Pokémon Presents vengono giustificate dal fatto che la proprietà intellettuale Nintendo ha da poco compiuto 25 anni. Un traguardo incredibile ed inimaginabile, accompagnato ovviamente da evidenti alti e bassi. Pokémon non ha mai dimostrato di voler raggiungere quella maturità che avrebbe da sempre permesso di costruire trame colossali o giochi degni dei grandi AAA del mercato.

Uniche flebili eccezioni che confermano questa assodata regola sono Diamante e Perla e Nero e Bianco con relativi sequel, che per la prima volta proponevano novità nel gameplay e storia dinamica e mai piatta, seppur lontana da ciò che il medium è in grado effettivamente di comunicare. Quest’anno però è possibile osservare i primi segni di un cambiamento, dovuto probabilmente all’intervento di Nintendo.

Prime fra tutte le scelte musicali non sono per niente scontate e stupiscono per una serie di argomenti ben piazzati! Post Malone e Katy Perry non sono propiamente degli autori che un ragazzino molto giovane apprezzerebbe, ma che richiedono una certa maturità per essere compresi a pieno. Organizzare concerti con figure di questo calibro è già di per se simbolo di una ventata di aria fresca.

Pokémon, Leggende del nuovo decennio

Pokémon

Quale mezzo migliore per dare vita ad una nuova rinascita se non trarre ispirazione da chi effettivamente ha già affrontato un’esperienza del genere? Così si pone Leggende Pokémon: Arceus, da molti già definito il Breath of The Wild della saga dei mostriciattoli tascabili. Un fulmine a ciel sereno che nessun fan si sarebbe mai immaginato. Un processo che dunque potrebbe portare ad un futuro radioso, o a far cadere l’intero universo Pokémon in un ultimo terribile baratro.

La descrizione di Leggende Pokémon: Arceus ci spiega come Game Freak e The Pokémon Company stia per dar vista ad una nuova era del mondo da loro creato. Un modo come un altro per rispondere alle richieste dei fan e rispettare le tempistiche produttive che un gioco che genere richiede. Nonostante alcuni problemi tecnici che ho chiaramente notato in una situazione emotivamente preponderante, anche solo l’idea che dei ragazzi così legati al passato possano guardare oltre mio fa ben sperare!

Open World, Animazioni Fluide e uno sguardo narrativo sulla storia dell’universo, in un connubio difficilmente preconfigurabile se non con l’intervento dei migliori studi di Nintendo, che credo si siano inseriti nel progetto su consiglio della casa madre e che potrebbero realmente risvegliare un potenziale assopito da tempo. Miglioramenti tecnici che arriveranno nel prossimo futuro fanno ben sperare per uno dei pesi massimi del 2022.

Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente

Pokémon

La necessità di un’avventura nel mondo Pokémon in questo caldo anno non verrà però disillusa, in quanto sono stati annunciati i due tanto attesi Remake di Pokémon Diamante e Perla. Seppur non rispecchino la recente evoluzione in 3D, l’opera si impunta ad essere una vera e propria manna dal cielo nei confronti degli appassionati dei prima citati capitoli del brand.

Sfruttando uno stile chibi discutibile ma un comparto grafico che strizza l’occhio a The Legend of Zelda: Link’s Awakening, il nuovo rifacimento sarà fedele e concreto, lasciando presupporre delle aggiunte provenienti dal successivo capitolo denominato Pokémon Platino. Senza trascurare ciò che ha resto i due titoli immortali, Pokémon Diamante Lucente e Perla Splendente faranno sicuramente parlare di se, nel bene e nel male come ormai solo le fan base riescono a fare.

Una serie di annunci di cui non si può rimanere delusi, ma che anzi aprono le porte al futuro dei Pokémon o al loro definitivo declino. Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nello spazio riservato ai commenti!

0 0 votes
Voto Articolo
Written by
Un semplice esploratore dell'ignoto, eccentrico giovane articolista sempre alla ricerca di un nuovo progetto e di una buona pizza fritta. Le idee sono pane quotidiano per me, nell'intenzione sempre di coniugare le mie classiche giornate con le passioni che mi accompagnano giorno per giorno. Nerd, Cacciatore di Mostri, Stratega ma anche Studente a tempo perso.

Dicci la tua!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x