Drake’s Odds: Survive- L’Originale Survival Sci-Fi Multiplayer Catanese!

Salve a tutti, cari FollowHz!

Il 20 gennaio, il team di sviluppo indie catanese KaleJump Games ha presentato “Drake’s Odds: Survive” realizzato con Unreal Engine4. Esso è un coinvolgente e stravagante survival game alieno nel quale sarà possibile prendere il controllo dei nemici.

DOS GameScreen 03

Drake Odds: Survive- La Trama

Ambientato nel 1947, una misteriosa civiltà aliena, proveniente dal pianeta Exomon, atterra sul nostro pianeta. Viene, immediatamente, accolta a braccia aperte da umani assetati di conoscere le arcane meraviglie di un nuovo mondo e le infinite possibilità che avrebbero ottenuto con l’uso della loro tecnologia.

Molti anni dopo, l’arrivo di nuovi Exomiani alla ricerca dei loro vecchi compagni, che avevano presumibilmente perduti, diventa un evento storico che pone le basi per un nuovo futuro: un patto di convivenza e non aggressione, un pacifico accordo tra due mondi completamente diversi tra loro. Ma la tregua non durerà: i primi alieni, alleati con gli umani, si scaglieranno contro gli alieni appena arrivati, in una mossa che invertirà le dinamiche di un gioco di potere che tutti cercano di mettere in atto.

Con l’irraggiungibile nave madre in attesa e in orbita sulla Terra, si dovrà sopravvivere come un alieno contro gli infidi umani e la loro stessa specie, pugnalata alle spalle, come uno straniero in una terra sconosciuta alla ricerca di un modo per tornare a casa, in una corsa contro il tempo e tutti, facendo uso di ogni mezzo a tua disposizione.

L’obiettivo è lo stesso per tutte le parti coinvolte: sconfiggere il nemico.

Drake's Odds

Drake Odds: Survive- Le Meccaniche

  • Una Gara contro il tempo e contro i tuoi nemici: la durata di ogni partita è limitata ed i server di gioco saranno resettati. Ma prima, c’è un’ardua sfida: far partire la nave madre e tornare su Exomon! Costruire e potenziare la base per evitare che rubino il bottino; fabbricare oggetti e armi sempre più potenti e sopravvivere ai nemici;
  • Craftare i mezzi per la sopravvivenza: armi e piattaforme saranno preziose per affrontare qualsiasi situazione contro i nemici;
  • Imparare dai terrestri e combattere il fuoco con il fuoco! Dai cadaveri nemici si potrà raccogliere punti conoscenza che ci aiuteranno a scoprire come costruire oggetti ed armi di cui necessiti per sopravvivere e per affrontare e trionfare nella sfida finale;
  • Combattere o allearsi con le altre fazioni ma non ci si può mai fidare del tutto. In “Drake’s Odds: Survive” il pericolo è dietro l’angolo; è possibile che ciò che sembra un innocuo volatile potrebbe essere invece una spia del clan nemico che studia i tuoi movimenti;
  • Dominare il pianeta Terra con la tecnologia avanzata, astuzia, abilità e strategie per raggiungere le vette gerarchiche del territorio.

Drake's Odds

Drake Odd’s: Survive- Le Ambientazioni

I paesaggi sono vasti ben 64 km² e sono esplorabili con veicoli terrestri quali automobili e quad, o extraterrestri come astronavi. Ci aspettano terreni urbani, foreste, caverne sotterranee e ipertecnologiche basi sci-fi.

Il team è piccolo ma molto appassionato. La loro sede è situata in Sicilia e hanno già una certa esperienza con i videogiochi, ma questo è il loro primo grande progetto e non vedono l’ora di sapere cosa ne pensate.

Abbiamo intervistato il fondatore del team di sviluppo per voi, ecco cosa ci hanno detto:

Drake's OddsD: Buongiorno, ragazzi e grazie per questa grande opportunità. Innanzitutto, il nostro pubblico vuole conoscervi un po’, quindi rompiamo il ghiaccio: Come è nata KaleJump Games?
R: Grazie a voi per averci invitato e per averci offerto questa occasione. Io sono Enzo Musmeci e sono il fondatore della “KaleJump Games” la quale è frutto della forte passione e della volontà di coronare il mio sogno nel cassetto di fondare un’azienda di videogiochi. Sono sempre stato appassionato delle saghe “Oddworld” e “Destroy All Humans”, sia per il lato artistico che per la storia.

Da questi ho preso ispirazione per la creazione di “Drake’s Odds: Survive”, un gioco che unisce lo stile alien sci-fi ad un genere in forte ascesa negli ultimi anni: i giochi di sopravvivenza (vedi ad esempio titoli come Rust o DayZ).

D: Personalmente, con quali videogiochi trascorrete il vostro tempo libero e quali sono i vostri generi preferiti?

R: Quale tempo libero? A parte gli scherzi… Io amo i giochi platform come “Inside” e “Ori”, ma, come già specificato prima, mi hanno sempre entusiasmato le saghe di “Oddworld” e “Destroy All Humans”. Inoltre, negli ultimi anni, ho potuto apprezzare i giochi survival come “Rust”, “H1Z1: Just Survive” e “DayZ”. Si può dire che tutti i giochi che mi hanno maggiormente appassionato, mi hanno coinvolto a tal punto da prenderne ispirazione per il mio gioco.

Drake's OddsD: Cosa ne pensate sul fatto che nonostante siamo nell’era della tecnologia e della conoscenza sotto vari punti di vista, ci siano ancora stereotipi così arcaici e obsoleti sulla concezione del videogioco tra violenza e dipendenza?

R: Esistono effettivamente realtà di eccessivo coinvolgimento nei confronti dei videogiochi, ma qui entriamo in ambiti che non sono di mia competenza e finirei per fornire risposte eccessivamente approssimative e banali.

D: Passiamo ora al vostro progetto croccante “Drake’s Odds: Survive”: Un titolo molto interessante ma, nel dettaglio, di cosa si tratta?
R: Drake’s Odds: Survive” è un survival game multiplayer open world nel quale si vestiranno i panni di un alieno, il quale ritrovandosi in un pianeta sconosciuto e ostile, si avvarrà dei poteri e della tecnologia in suo possesso per sopravvivere nell’attesa di trovare un modo per poter ritornare nel suo pianeta Exomon.

D: Come mai avete deciso di creare un gioco in multiplayer anziché single player visto la trama e l’idea ben costruita come la maggior parte degli indie in circolazione?

R: Data la complessità dello sviluppo dei giochi multiplayer, sono spesso stato preso per folle per aver scelto questa modalità per il mio primo progetto. Ma poiché sono sempre stato attratto dalle sfide, ho deciso di affrontarla con impegno e sacrificio per cercare di realizzare qualcosa che potesse davvero piacermi e darmi soddisfazione.

Devo anche dire che fortunatamente ho trovato persone altrettanto folli che, come me, credono nel progetto e che con professionalità e dedizione stanno mettendo tutto il loro impegno per la sua realizzazione.

DOS GameScreen 13D: Sembra un classico survival multiplayer come diversi in circolazione. Cos’è che lo contraddistingue secondo voi dagli altri?
R: In primo luogo, la cosa che penso salti subito all’occhio è il personaggio principale. Negli altri giochi di sopravvivenza si tratta quasi sempre di un umano. In “Drake’s Odds: Survive” invece, giochi come un alieno.

Questo ci ha conferito maggior libertà nella scelta di un gameplay più articolato e caratteristico con l’aggiunta di poteri, armi e dispositivi extraterrestri, che permettono di produrre degli scenari di gioco innovativi e coinvolgenti.

Per citare alcune meccaniche… In “Drake’s Odds: Survive” sarà possibile:

Possedere strategicamente i nemici per sfruttare le loro diverse abilità a seconda dell’NPC posseduto;

Attivare un raggio a durata limitata che consente di evidenziare gli NPC vicini, distinguendo quelli posseduti da altri giocatori da quelli gestiti dall’AI;

Sorvolare i cieli della mappa con la navicella spaziale con la quale è possibile agganciare e trascinare personaggi e veicoli con il suo fascio di luce e colpire i nemici con il suo potente raggio laser.

Infine, stiamo implementando gli eventi in-game ed end-game, per cercare di dare uno “scopo” al gioco e non lasciarlo fine a se stesso. Questo è sicuramente un elemento distintivo rispetto al genere dei survivals.

DOS GameScreen 09D: Nella vostra infrastruttura server, quanti giocatori potranno partecipare simultaneamente alla stessa partita e sarà anche possibile giocare in server privati?

R: Siamo ancora in una fase in cui non possiamo dare una risposta definitiva, ma contiamo di ospitare un minimo di 60/70 giocatori attivi su ciascuno dei nostri server ufficiali dedicati.

E, assolutamente sì, sarà possibile avviare il gioco su server privati.

D: Non vediamo l’ora di giocarci quindi, quando vedremo il vostro gioco finito e su che piattaforme uscirà?

R: Non abbiamo ancora una data di rilascio definitiva, ma stiamo lavorando ad una versione in early access che sarà pubblicata nel Q1 2022. Inizialmente “Drake’s Odds: Survive” sarà solo per PC, ma non escludiamo un futuro porting su console.

Drake's Odds

D: Prima di salutarci, ringraziandovi tantissimo per il tempo che ci avete dedicato, potere raccontarci qualche news succosa altri progetti in lavorazione o su quello che ci aspetterà in futuro dai vostri canali?

R: Grazie a voi per l’opportunità.

Al momento siamo concentrati solo su “Drake’s Odds Survive” che già è un progetto abbastanza ambizioso, anche perché la tipologia di gioco permette di ampliare parecchio il gameplay ed è quello che pensiamo di fare: arricchirlo di meccaniche interessanti per renderlo il più possibile divertente e per fornire ai players un’esperienza di gioco migliore possibile.

 

Noi non vediamo l’ora di provarlo anche tra di noi essendo multigiocatore, e voi, cosa ne pensate di questo videogioco?

 

5 6 votes
Voto Articolo
Written by
Salve a tutti! Io sono Mr.Watty e studio per sviluppare videogiochi. Sul mio canale, pubblico maggiormente gameplay, ma non solo. Ho diverse passioni che esprimo nei miei “WattVlog”. I videogiochi che troverete sul mio canale sono sia retro che recenti. Gioco a tantissimi generi, ma prediligo quei giochi con la storia più appassionante e intrigante. I miei gameplay sono molto “chiacchierati” perché oltre a giocare, mi piace intrattenervi con mie opinioni, pensieri e riflessioni riguardo a un gioco. In questo modo, potete sentirvi come se foste con me tutti dietro lo stesso schermo per poi leggere le vostre opinioni nei commenti.

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x