Buonasera Gamehz

Dopo più di un anno e mezzo dall’annuncio, Project EVE si sveglia dal letargo e si mostra con un nuovo video gameplay e nuovi screenshots.

IL VIDEO

Nel video viene mostrato un combattimento tra quella che sarà la protagonista guidata dal giocatore e un mostro di cui non conosciamo praticamente nulla. In primis, le indicazioni a schermo e l’HUD in generale sembrano ridotti veramente all’osso, mostrando soltanto tre diverse barre: quella della salute, quella blu che sembra essere uno scudo dato che ogni volta che Eve viene colpita, questa diminuisce. Un’ultima barra sembra essere legata alla spada, dato che una volta riempita, l’arma si colora di rosso.

. Eve ha anche una serie di attacchi diversi e combo basate sulla spada, così come i boss.  Il combattimento si sviluppa attraverso fasi di schivate/parate e attacco, dando l’impressione che il mostro sia un osso duro (e non si tratta neanche di un boss). Inoltre, molto importante è il tempismo delle parate, ricordando un pò quelle di Sekiro. Come su Bayonetta, è possibile attivare il Bullet Time ogni volta che si schiva o si para all’ultimo momento. Per quanto riguarda il nemico di turno, non viene mostrato nulla delle sue origini e delle sue caratteristiche, quindi speriamo che ulteriori dettagli vengano svelati quanto prima. 

PROJECT EVE

Di Project EVE sappiamo ancora molto poco. E’ stato rivelato per la prima volta il 4 aprile 2019 con un primo trailer. Il titolo è diretto dallo studio di sviluppo SHIFT UP capeggiato da Hyung-Tae Kim, conosciuto per le sue illustrazioni in Magna CartaBlade & Soul e Destiny Child e prende ispirazione da titoli quali NieR: Automata e God of War.

Inizialmente il gioco è stato annunciato per Pc, PS4 e Xbox One però adesso non sappiamo se c’è stato un cambio di rotta da parte degli sviluppatori, che adesso potrebbero scegliere di svilupparlo sulle console di nuove generazioni. Mentre aspettiamo, possiamo gustarci, oltre al nuovo video, anche i nuovi screenshots

SHIFT UP

SHIFT UP è uno studio fondato nel 2013 da Hyung-Tae Kim. Il primo gioco per cellulare dello studio, Destiny Child, è stato record di incassi al momento del rilascio nel 2016 in Corea, su App Store e Google Play Store, dimostrando il solido sviluppo e la popolarità del gioco; popolarità che purtroppo non è arrivata qui da noi in Europa, cosi come è arrivata nel Sol Levante. Nonostante questo, da allora, lo studio ha ampliato le aree di servizio in Giappone e in tutto il mondo, diventando un’azienda globale a tutti gli effetti.

COSA CI ASPETTIAMO

Ad oggi conosciamo davvero poco di Project EVE, a cui si affianca il secondo progetto dello studio, dal nome Project NIKKE. Da quello che abbiamo visto dal primo, ma soprattutto dal secondo trailer, sembra si tratti di un titolo molto promettente che da l’apparenza di continuare a crescere in sordina per poi rivelarsi un titolo degno di nota.

Molto interessante infatti, è l’ispirazione del titolo che come già detto sopra, si rifà a NieR: Automata e God of War, due titoli diversi da loro sia per gameplay che per ambientazione. A proposito di questo, nel nuovo video la protagonista EVE combatte con un’arma decisamente futuristica in un’ambientazione che non sembra essere propriamente fantasy o comunque storicamente ispirata. 

Infine, speriamo che Project EVE si riveli all’altezza delle aspettative, dal punto di vista grafico, come ci è stato mostrato. Ricordiamo infatti, che il motore grafico utilizzato è quello dell’ Unreal Engine 4 che ci ha regato tanti bei titoli come Days Gone, Borderlands 3 e Final Fantasy VII Remake.

E voi cosa ne pensate di Project EVE? Lo state aspettando?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *