CloudGaming: è davvero così vantaggioso?

In occasione dell’uscita di ProjectX Cloud di Microsoft, che sembra un progetto più fattibile di Google Stadia, vorrei esporre la mia opinione sul CloudGaming: come ben saprete, il cloudgaming punta ad applicare il meccanismo dei giochi multiplayer sui singleplayer, ovvero, giocare a qualsiasi gioco direttamente sul server ad un gioco senza doverlo scaricare.

In questo modo, naturalmente, gente come me che non ha tanto spazio nel proprio computer, farà i salti di gioiCloud Gaminga, ma io non esulterei molto poiché questo significa anche che è molto più facile avere sia dei lag in relazione all’environment del gioco stesso, sia l’input lag dovuto al joystick, anche se è collegato fisicamente alla tua console/computer poiché gli input devono essere trasmessi in primis dal joystick e poi mandati sul server che li elaborerà per il gioco.

Quindi, capite bene che questo nuovo modo di giocare che sta per nascere, lo consiglio con riserva proprio perché è davvero difficile che possa funzionare egregiamente, soprattutto se ti ritrovi in sparatutto o giochi di lotta sia single che multiplayer in cui ogni attimo è fondamentale.

Perciò, secondo me, bisogna vedere quanto bene funziona, perché a differenza di altre rivoluzioni come una console dal caricamento nullo come la ps5 che è più credibile, questo ProjectX sta promettendo di fornire una bell’esperienza di gioco sulla rete che ha per forza di cose del lag, potrebbe oggettivamente complicare l’esperienza videoludica.

E voi, cosa ne pensate? Siete tranquilli su ProjectX Cloud o avete dei dubbi come me?

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x