Salve a tutti cari followHz,
Kotaku ha raccolto la testimonianza di un dipendente (o ex dipendente, la situazione non è del tutto chiara) di NetherRealm che si è occupato delle animazioni e delle sequenze cinematiche del nuovo capitolo della saga di Mortal Kombat.
Mortal Kombat 11 è uno dei giochi più violenti e brutali degli ultimi anni e questo sembra avere avuto un impatto anche sulla salute mentale di alcuni dipendenti NetherRealm.
Il testimone afferma di aver visto sequenze violente per moltissime ore al giorno e di essersi documentato con foto, video e documentari su omicidi e violenze su persone.

Ho iniziato a fare sogni particolarmente violenti e proprio per questo ho iniziato di proposito a non dormire più, proprio per evitare di sognare scene crude e brutali

non una scelta saggia da parte di questo dipendente che, a mio avviso dovrebbe rivolgersi a dei professionisti per curarsi dato che questa situazione lo ha portato a soffrire di DPTS.
Al momento non è chiaro, ribadiamo, se il dipendente in questione sia ancora all’interno del team o se abbia abbandonato lo studio, NetherRealm e WB Games non hanno per ora commentato la notizia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *