Salve GameHz,

CD Projekt Red ha appena annunciato un sequel di Cyberpunk 2077, presentato con il nome in codice Project Orion. Lo sviluppatore ha twittato il suo piano di sviluppo a lungo termine, affermando che Project Orion “porterà oltre il franchise di Cyberpunk e continuerà a sfruttare il potenziale di questo oscuro universo futuro“. CD Projekt Red non ha annunciato ulteriori dettagli o una finestra di rilascio prevista.

Sempre su Twitter, lo sviluppatore polacco ha annunciato di essere a lavoro su cinque videogiochi che comprendono anche il mondo di The Witcher. Andiamo dunque a vedere tutto quello che è stato annunciato:

  • Orion, nome in codice del prossimo gioco di Cyberpunk 
  • Polaris, nome in codice del primo capitolo della nuova Saga di The Witcher, che era già stato annunciato. Verranno lanciati altri due giochi di Witcher dopo Polaris, creando una nuova trilogia di giochi di ruolo AAA.
  • Canis Majoris, un gioco di Witcher, distinto dalla nuova saga di Witcher che inizia con Polaris.
  • Sirius, nome in codice del gioco di Molasses Flood ambientato nell’universo di The Witchere realizzato con il supporto di CDPR. Sarà un progetto diverso dalle produzioni passate e offrirà sia un gameplay multiplayer che un’esperienza per giocatore singolo, inclusa una campagna con missioni e una storia.
  • Hadar è il nome in codice di una terza IP completamente distinta da The Witcher e Cyberpunk. Il progetto si trova attualmente nelle prime fasi del processo creativo, il che vuol dire che si trova ancora in fase di concept: CD Projekt si dice però impegnata a darne forma alle ambientazioni.

Adam Kiciński, presidente e CEO di CD Projekt, ha definito il sequel un titolo ambizioso che espanderà ulteriormente lo studio di oltre 1.200 persone; lo studio inoltre, aprirà un nuovo hub a Boston, che si concentrerà su Project Orion insieme alla sua sede di Vancouver come CD Projekt Red North America.

Oltre alla notizia, il CEO ha annunciato che si dimetterà dal ruolo che ricopre attualmente per entrare nel consiglio di sorveglianza di CD Projekt come presidente. È un ruolo non esecutivo, ha affermato Iwiński, che gli consentirà di “rimanere attivo e impegnato” come azionista di maggioranza e di supportare il consiglio di amministrazione

Cyberpunk 2077, il sole dopo la tempesta 

Sappiamo tutti del lancio disastroso di Cyberpunk 2077 alla fine del 2020, così pieno di bug e altri problemi di prestazioni, a tal punto che Sony lo ha ritirato completamente dal suo PlayStation Store. Anche Microsoft ha offerto rimborsi, con il costo previsto che ha raggiunto almeno 51 milioni di dollari di rimborsi e vendite perse, secondo Ars Technica. Il programma “Help Me Refund” di CD Projekt Red, separato dalle iniziative della piattaforma, è costato allo sviluppatore 2,17 milioni dei $ 51 milioni di dollari  totali. Tuttavia, è stata probabilmente una perdita poco impattante per CD Projekt, che ha realizzato entrate per oltre 560 milioni di dollari solo ad aprile 2021.

Negli ultimi tempi il gioco è stato corretto attraverso varie patch e aggiornato; a tal proposito, non possiamo non ricordare l’update 1.6 di Cyberpunk 2077, EdgeRunners, accompagnato da una serie omonima su Netflix. Insieme agli aggiornamenti, CD Projekt Red sta lavorando anche all’espansione di Cyberpunk 2077, Phantom Liberty su cui sono a lavoro oltre 350 persone. Purtroppo però, non abbiamo ancora notizie sulla data d’uscita, comunque prevista per il 2023.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *