Benvenuti, GameHz!

L’8 giugno 2022 è stato rilasciato The Cycle: Frontier, il nuovo sparatutto in prima persona di Yager Development.
Il notevole successo riscontrato dalle prime fasi di Beta ha convinto gli sviluppatori a dare il via ufficiale alla prima Season di questo sparatutto ad estrazione.
Fra qualche riga, vedremo assieme di cosa si tratta ma, nel frattempo, godetevi il trailer di lancio del gioco:

The Cycle Frontier, in dettaglio

La nuova fatica di Yager Development (Spec-Ops: the Line, Dreadnought) si presenta come uno Sparatutto in prima persona nel quale ricoprirete il ruolo di uno degli Estrattori lanciati sul pianeta Fortuna III: un mondo inabitabile, ostile ma incredibilmente ricco di risorse.
Il titolo viene identificato come FPS ad estrazione proprio perché la sua struttura si basa su rapide ma millimetriche incursioni sulla superficie del misterioso corpo celeste, in cerca di quante più risorse possibili, prima di abbandonarlo e riarmarsi, in luce di una nuova missione di recupero.

Il fallimento, però, non sarà un’opzione da contemplare poiché, in caso di morte, gli oggetti recuperati ma non riportati alla base saranno irrimediabilmente perduti.

The Cycle Frontier presenta un sistema di gioco che prevede l’alternanza di una strutturata fase di progettazione (nella quale gestiremo il nostro equipaggiamento da portare nella prossima incursione) ed incursioni vere e proprie (nelle quale il gioco ci mostrerà il suo lato ludico più immediato).

Escape from Tarkov, Destiny ed un pizzico di Warframe costituiscono i punti di riferimento per questo ambizioso prodotto.
Con una quantità di citazioni tali e tanto diversificate, sarebbe inevitabile aspettarsi un titolo che mostri il fianco ad una incoerenza intrinseca, per recuperare consensi da un’utenza che respira elementi di altri nomi altisonanti, ma non è davvero il caso di The Cycle Frontier.

The Cycle Frontier
Nonostante le ispirazioni derivate da giganti del genere (come Destiny, ad esempio) siano chiare, The Cycle Frontier è in grado di presentare una propria solida, concreta e credibile identità.

Fasi di progettazione e Crafting sinergiche e molto ben strutturate ma dotate comunque di un’immediatezza che non scoraggia i nuovi giocatori, Gunplay frenetici, fluidi ed ottimamente bilanciati ed una profonda attenzione alla fase di Loot (con moltissimi oggetti classificati per rarità), fulcro centrale dell’intera produzione sono tutti ingredienti che hanno già sancito un preliminare successo per questo gioco, facendogli superare il milione di utenti attivi durante le fasi di beta e pre-season.

Non mancherà, poi, il classico Hub centrale nel quale fare conoscenza con la storia e le Fazioni del mondo di gioco, interagire con gli altri giocatori, dedicarsi al complesso lavoro di Crafting o personalizzare ed ampliare il proprio Rifugio.

The Cycle Frontier
La stazione di Crafting rappresenterà una delle vostre destinazioni preferite, dal momento che le missioni dovranno essere orchestrate con molta attenzione.

Insomma, i riferimenti ci sono e forse anche qualche ispirazione di troppo ma, dai titoli sopra citati, i ragazzi di Yager Development sembrano aver voluto recuperare solo il meglio.
Ed è un lavoro lodevole.

Dal punto di vista tecnico, non si può parlare di un miracolo, ma lo stile semplice, pulito e dai colori vivaci rende in modo molto efficace l’atmosfera della contrapposizione tra un mondo meravigliosamente selvaggio ed ostile ed i tecnologici avamposti dai quali progetteremo le nostre missioni.
L’Unreal Engine 4 scelto per questo prodotto si può dire sia stato sfruttato a dovere, dato che la beta non ha mai mostrato alcuna incertezza dal lato Framerate, grazie anche alle numerose e scalabili opzioni grafiche che permettono al titolo di essere giocato in modo fluido persino su macchine non recentissime.

The Cycle Frontier
Lo stile grafico semplice ma pulito ed una direzione artistica originale riescono a generare numerosi scorci degni di uno screenshot. Peccato solo che, durante le pericolose missioni su Fortuna III, soffermarsi ad ammirare il bellissimo panorama non sia un’opzione.

Season 1 e Fortuna Pass

Il 22 giugno 2022 The Cycle Frontier ha ufficialmente dato inizio alla Season 1 la quale introduce il nuovo Fortuna Pass.
Questo Battle Pass segue il canonico modello commerciale dei Pass già visti in numerosi titoli degli ultimi anni, presentando una doppia progressione  (gratuita ed a pagamento) che garantirà ai giocatori una serie sempre crescente di ricompense.

Ad eccezione degli XP Boost inclusi nella versione a pagamento, le ricompense saranno esclusivamente estetiche (skin, emote, ciondoli per armi ecc.) ed includeranno (nella versione gratuita) una serie di gettoni salvataggio e svariati incrementi di valuta di gioco (Aurum).

Qui sotto trovate il trailer relativo al Fortuna Pass:

The Cycle Frontier è disponibile con formula Free To Play su Steam ed Epic Games Store, in streaming attraverso il servizio GeForce NOW.

 

Cosa ne pensate di questo nuovo FPS Free To Play che sembra essere molto promettente?

Avete partecipato alle fasi di Beta?

Ditecelo nei commenti!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *