Salute a voi GameHz!

The Guild 3, il nuovo capitolo nella serie è finalmente giunto. All’alba di una nuova era, voltando le spalle ai secoli bui, i giocatori potranno creare la propria fortuna e lasciare il segno nella storia.

Nell’Europa del 1400 dipinta in The Guild, tutto è possibile, controllando il personaggio creato e i membri della sua famiglia. Il gioco è già disponibile su Steam e su GOG.com.

Qualche inside su The Guild 3

Si potrà scegliere tra 14 città europee in cui giocare e fondare la propria attività. Per assicurare la propria dinastia all’immortalità e alla grandezza, ci sarà bisogno di districarsi tra sfide, intrighi e tradimenti, che andranno ovviamente affrontati con indomito coraggio.

In The Guild 3, sono mescolati insieme elementi che lo rendono un mix tra un rpg e un life ed economic simulator, in cui lo scopo principale è quello di arricchirsi. Per farlo, ci sono diverse opzioni, si potrà impersonare un agricoltore, un barbiere o perfino un undertaker.

Oltre a questo, ci sono delle skill che si vanno a migliorare guadagnando esperienza, meccanica classica dei giochi di ruolo. Dopo aver scelto su quale abilità puntare, più punti si andranno ad aggiungere, più porte si apriranno per il giocatore, fino ad arrivare a ottenere delle specializzazioni ulteriori.

I servizi offerti possono essere venduti, offrendo l’occasione di interagire con gli NPC presenti nel gioco. Questa è una cosa fondamentale per costruire una rete di contatti e accrescere la propria fama nella città. Man mano che si andrà avanti, si potranno anche assumere dipendenti ed espandere la propria attività in altri centri.

I possibili path sono:

  • Alchemist
  • Apothecary
  • Baker
  • Barber
  • Blacksmith
  • Butcher
  • Carpenter
  • Crude craftsman
  • Farmer
  • Fisher
  • Gravedigger
  • Herbalist
  • Innkeeper
  • Lansquenet
  • Medicus
  • Miller
  • Minstrel
  • Orchardist
  • Preacher & City Preacher
  • Potter
  • Robber
  • Scholar
  • Stonemason
  • Tailor
  • Thief
  • Tinker

Ma attenzione a quello che si sceglie, non tutte le professioni sono viste di buon occhio dall’alta società che ancora detiene il potere e, no, non è solo il ladro.

the guild 3

Costruire una Famiglia

Come si può dare vita ad una dinastia senza intrecci amorosi? Nel gioco c’è la possibilità di iniziare una relazione con altri personaggi. Una volta che ci si sarà sposati, l’NPC entrerà ufficialmente a far parte del nucleo familiare e diventerà un altro personaggio giocabile.

Da quest’unione però, non dipende solo la possibilità di costruire una casata e avere degli eredi. Come la storia insegna, a quanto pare non c’è modo migliore di fare networking se non sposarsi qualcuno. Infatti, si potrà formare un’alleanza con una delle altre prestigiose famiglie della città facendo convolare a nozze i propri figli.

the guild 3

Politica e Religione

Intrighi e tradimenti sono stati citati in precedenza e non solo come battuta. Il potere politico fa sempre gola ed è sempre utile. Per riuscire ad ottenere un posto al tavolo più importante, bisognerà entrare in contatto con chi ricopre le più alte cariche ed ingraziarseli.

La scelta della carriera e le skill influenzano anche questo aspetto. Insidiarsi pian piano negli uffici giusti, non è facile, ma esistono diversi modi per provarci. Per farsi notare si può puntare tutto sul proprio carisma, sul denaro o anche proponendo servizi non proprio legali.

Monito per chi è tentato dall’ultima opzione, si ha comunque una reputazione. Ogni favore concesso, potrebbe ritorcersi contro.

Non tutto il potere però è in mano ai nobili o al concilio cittadino, per guadagnarsi un posto di rilievo nella società è anche possibile entrare a far parte di una delle 5 gilde presenti in ogni città.

Una volta nei ranghi della gilda scelta, si sbloccheranno eventi speciali che aiuteranno ad accrescere la propria fama e status.

the guild 3

Altro elemento da tenere in considerazione è la religione. La fede, soprattutto nel medioevo, ricopriva un ruolo fondamentale sia nella vita quotidiana che nei giochi di potere.

In The Guild 3, sono presenti 3 credi religiosi tra cui scegliere, l’appartenenza ad uno di questi influenzerà il resto del gioco. Ad esempio, cattolici e protestanti sono schierati l’uno contro l’altro, un matrimonio con un membro appartenente ad una famiglia di religione opposta potrebbe essere difficile.

Se si vorrà intraprendere una “carriera” da ladro o invischiarsi in brutti affari per ottenere più potere, bisognerà inoltre tenere in considerazione che le guardie cittadine sono sempre più sospettosi e allerta nei confronti di coloro con una fede diversa dalla propria.

A bilanciare queste situazioni, c’è però da dire che due religioni sulle tre proposte danno accesso ad alcune missioni e azioni speciali.

Aspettiamo di sapere l’opinione di chi è già riuscito a mettere le mani sul gioco, per chi invece è ancora indeciso, ecco il trailer introduttivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *