Ciao a tutti FollowHz.
Il mondo dei MOBA ha sempre offerto una discreta quantità di titoli da giocare, che spaziano da mobile, console e PC. In questo articolo vorrei dare le mie impressioni sui MOBA che ho potuto giocare nella mia vita da videogiocatore, andando a vedere che differenze ci sono tra i diversi titoli e cosa mi ha colpito.

I 3 MOBA a cui ho giocato

Mi sono avvicinato a questo mondo 4 o 5 anni fa causa di alcuni amici che già ci bazzicavano. Il primo MOBA a cui io abbia mai giocato è Heroes of the Storm che fino a due annetti fa giocavo assiduamente con il solito gruppo di amici. Quest’anno poi mi sono buttato su Pokémon Unite dalla sua uscita su Switch, mi interessava particolarmente il gameplay diverso da quello a cui ero abituato e il fatto che fosse molto semplice da giocare. Più recentemente invece, dopo aver finito Arcane ho voluto provare League of Legends, ne avevo sempre sentito parlare da altri amici o in giro ma non me ne ero mai interessato, quindi spinto dalla voglia di scoprire di più ho voluto dargli una possibilità, e devo dire che non me ne sto pentendo.
Faccio una piccola parentesi per chi magari si chiederà dell’assenza di Dota 2, so benissimo che anche questo è un MOBA di successo ma non ho mai avuto l’occasione di provarlo, dalle parole di una collega so solo che è molto difficile imparare a giocarci, perché richiede parecchio tempo e hai una marea di cose da dover fare e tenere d’occhio durante la partita. Quindi non me ne vogliate ma non posso parlare di qualcosa che non conosco.

Pokemon Unite

Partiamo subito col più semplice tra quelli che ho provato, si tratta di Pokémon Unite che ha recentemente vinto il Google Play Best Of 2021 Users’ Choice Award in diverse regioni. Il gioco è uscito a luglio di quest’anno su Switch e successivamente su mobile a settembre con il cross-platform attivo. Il suo gameplay è molto semplice e anche le solite 4 abilità degli altri due MOBA diventano 2, anche qui avremo dei ruoli da ricoprire (difensore, attaccante, versatile, velocista e supporto), ma onestamente non ho notato stravolgimenti tra avere o meno una buona composizione di ruoli, si gioca tutto sulla sinergia tra le abilità dei pokémon. Oltre al poter usare i nostri amati pokémon, ciò che caratterizza di più il gioco sono:

  • La velocità delle partite (durano molto meno rispetto a quelle di altri MOBA).
  • Le torri o basi non ci danneggeranno ma faranno recuperare vita agli avversari.
  • Le ondate di minion sono assenti, lasciando spazio ad alcuni campi in cui farmare esperienza e le sfere con cui fare punto nelle basi avversarie.
  • L’assenza di chat scritta e vocale rende sicuramente il gioco meno tossico ma rende anche più difficile l’organizzazione di squadra.

Già da questi punti si può capire come il gameplay su Pokémon Unite sia molto diverso da un solito MOBA, essendo molto semplice e immediato è la scelta perfetta per chi ha poco tempo e sono sicuro che sarà per molti il trampolino per passare poi ad un MOBA più complesso. Vi ricordo inoltre che dal primo dicembre al sette dicembre potrete ricevere alcuni biglietti Aeos come ringraziamento dagli sviluppatori per festeggiare la vincita del Google Play Best Of 2021 Users’ Choice Award. Vi lasco il link alla nostra recensione del gioco (link).

La mia esperienza con i MOBA

 

 

Heroes of the Storm

Heroes of the Storm è stata la mia prima esperienza MOBA, essendo di Blizzard il poter giocare nei panni dei personaggi di Diablo, WoW e di altri personaggi dei loro franchise mi intrigava parecchio. Il gioco ormai sono un paio d’anni che non lo apro più anche perché non sta ricevendo nuovi aggiornamenti purtroppo, però rimane comunque una valida opzione e i giocatori non mancano. Il gameplay qui si avvicina di più a quello di LoL, ma HotS mantiene sempre delle peculiarità che personalmente reputo superiori:

  • Il gioco ha diverse mappe che rendono alcuni eroi più o meno efficaci in quella specifica mappa, rendendo tutto meno ripetitivo, anche perché ogni mappa ha il suo obiettivo da completare per vincere (tipo consegnare dobloni ad un vascello per sparare alle torri o prendere due punti di interesse in modo da sbloccare un drago con cui sfondare le linee nemiche).
  • Nella stessa squadra i livelli sono alla pari, perché l’esperienza è condivisa tra tutti (quindi non si rischia di rubare esperienza ai compagni), in questo modo i teamfight non vengono vinti da un singolo eroe perché più feeddato degli altri ma dal team intero, chi gioca meglio o ha la composizione migliore vince.
  • Lo shop degli oggetti non esiste ma al suo posto ogni tot livelli si possono scegliere tra diverse abilità attive o passive con cui buildare il personaggio (chiaramente senza shop anche l’oro è assente).

Questi punti per me sono molto importanti, perché oltre a rendere il gioco meno ripetitivo, spingono i giocatori a migliorare il gioco di squadra, andando a creare sinergie con le ulti e strategie con cui vincere.

La mia esperienza con i MOBA

League of Legends

L’ultimo MOBA è infine League of Legends, dopo anni passati a vedere alcuni amici giocarci senza capire cosa ci trovassero ho voluto dargli una possibilità. Colpa soprattutto di Arcane ma per il momento mi sta divertendo e sto ancora imparando. Rispetto ad HotS è più complesso, soprattutto nelle build che lo shop ti permette di fare, tra diverse sinergie e rune da poter usare. Ammetto che sento la mancanza di mappe diverse come in HotS ma la cosa viene bilanciata dalla quantità di campioni disponibili, lo shop dopo qualche partita non mi ha più spiazzato come nelle prime partite, quindi diventa abbastanza semplice imparare come muoversi al suo interno. Tutto sommato per essere un gioco che schifavo come la peste mi sono invece dovuto ricredere, malgrado la tossicità della community sto riuscendo a divertirmi nelle poche partite che faccio. A livello di gameplay è il più complesso dei tre e richiede un pochino di tempo per prendere mano con tutto ciò che serve sapere, ma una volta imparato a muoversi per bene nel gioco le soddisfazioni non tardano ad arrivare.

La mia esperienza con i MOBA
In conclusione devo dire che tutti e tre hanno qualcosa di unico che cambia il gameplay da uno all’altro, catturando così giocatori diversi che ne cercano uno o l’altro. Penso di poter tranquillamente dire che Pokémon Unite sarà con molta probabilità il trampolino di lancio che porterà alcuni dei suoi giocatori su LoL o altri MOBA per cercare un gameplay più complesso. HotS purtroppo ho idea che sarà destinato a morire lentamente dato che è un po’ abbandonato a se stesso al momento. Mentre per LoL ormai credo non ci sia modo di spodestarlo, hanno lavorato davvero bene per prendere nuovi giocatori, sia con la serie Arcane ma anche con tutti gli altri loro giochi, hanno creato un universo di piccole storie che si intrecciano tra loro in modo davvero interessante secondo me, la lore dei personaggi del mondo di gioco è ben fatta e onestamente non vedo l’ora di scoprirne di più.

Qui vi lascio il nostro articolo su Arcane (link).

Voi cosa ne pensate? Avete giocato ad uno di questi MOBA? Fatemi sapere cosa ne pensate!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *