Salve a tutti, cari FollowHz!

Se vi ricordate, in questo articolo, vi ho recensito Glyph, lo splendido indie che potrebbe rivoluzionare il genere platform 3D. Ma ora, è giunto il momento di conoscere gli autori di questo gioco assai interessante: abbiamo, infatti, intervistato per voi proprio Bolverk Games, gli sviluppatori indie di Glyph. Ecco cosa ci hanno detto:

D: Grazie per l’opportunità che ci è stata data per l’intervista. Prima di tutto, cos’è Bolverk Games, come è nato e quali giochi avete prodotto?
Rasmus Stouby, Marketing: Con 12 dipendenti, Bolverk Games è uno studio relativamente piccolo. Di solito, si concentra principalmente sui giochi VR. Abbiamo già realizzato tre titoli: Kittypocalypse, Dick Wilde e Dick Wilde 2. In questo momento e nell’ultimo anno, tuttavia, ci siamo concentrati sul nostro nuovo gioco platform, Glyph. Glyph è realizzato per Switch e Steam e non per VR, sebbene questa fosse la nostra idea iniziale.

glyph

D: Glyph è un gioco abbastanza unico nel suo genere, saremo curiosi di sapere cosa vi ha ispirato a creare un gioco così originale?
Jesper Halfter, Lead Game Designer: Il gioco è nato da un prototipo in cui abbiamo raggiunto un punto in cui il gameplay è diventato così avvincente che abbiamo deciso di trasformare il prototipo in un gioco completo. Da lì, abbiamo pensato a cosa avrebbe fatto risaltare il gioco e, cosa più importante, abbiamo sperimentato per scoprire cosa rendeva il gioco fantastico. Ottenere un gioco originale non era un obiettivo che ci eravamo prefissati di raggiungere. Questo è successo durante il viaggio di sviluppo attraverso le decisioni che abbiamo preso.

D: Invece, dal punto di vista artistico, come sono nati il ​​personaggio e i diversi paesaggi spettacolari?
Jesper Halfter, Lead Game Designer: Abbiamo parlato di cosa potrebbe creare un’ambientazione interessante per il gameplay. Siamo stati guidati molto dal mistero e dall’esplorazione e abbiamo deciso di optare per qualcosa che ricordasse le antiche civiltà con un tocco di fantascienza legato al mondo. Volevamo che i livelli, l’architettura, i personaggi e i paesaggi lo riflettessero.

D: Glyph rimarrà per sempre un’esclusiva per PC e Nintendo Switch o avete intenzione di farlo arrivare su altre piattaforme? Perché questa decisione di svilupparlo per queste piattaforme?
Bo Bennekov, CEO: Sebbene non siano state ancora prese decisioni, siamo in trattative con altre due piattaforme principali per il rilascio di Glyph. Speriamo di portare presto il divertimento della piattaforma a tutti i fan del genere che usano il controller.

glyph

D: Che motore avete usato per creare questo gioco?
Jesper Halfter, Lead Game Designer: Abbiamo usato Unity perché è quello che tutti conosciamo in studio e lo usiamo da anni.

D: Infine, quali sono i vostri progetti per il futuro?
Rasmus Stouby, Marketing: In questo momento, il nostro focus è su Glyph. Abbiamo bisogno di aumentare le vendite e, quando ciò accade, abbiamo varie direzioni in cui possiamo andare con il gioco, ma al momento è solo un’ipotesi. Un’opzione multiplayer sarebbe fantastica, e penso che i fan lo apprezzerebbero. Come studio, stiamo cercando di tornare allo sviluppo della realtà virtuale con il nostro prossimo progetto. Ci sono un paio di idee sul bancomat, ma nessuna decisione vincolante ancora.

E voi, FollowHz, avete già scaricato Glyph (o qualsiasi loro gioco)? Cosa ne pensate? Ditecelo qua sotto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *