Legends of Runeterra: nuova espansione “Gli imperi degli Ascesi”

Salve a tutti cari FollowHz ed amanti dei giochi di carte!

A quasi un anno dal lancio del loro gioco di carte, oggi 3 Marzo Riot Games si appresta a rilasciare una nuova espansione. “Gli imperi degli Ascesi” è il titolo scelto e per i conoscitori della lore di League of Legends sarà semplice intuire quale nuova regione sarà aggiunta al titolo. Ma andiamo dunque a conoscere ed approfondire le carte e le caratteristiche che verranno aggiunte a Legends of Runeterra con questo aggiornamento.

Come detto, oltre all’aggiunta di più di 110 carte e 9 Campioni, in Legends of Runeterra approderà la nuova Regione di Shurima. Per chi non fosse avvezzo alla lore di LoL, Shurima è una regione dai toni molto particolari e la cui ispirazione, soprattutto artistica, attinge a piene mani dal glorioso Impero dell’Antico Egitto. Ci troveremo infatti ad avere a che fare con un nuovo tipo di campione: Azir, Nasus e Renekton, presentati per questa Regione, fanno parte della nuova categoria degli Ascesi (da cui prende il nome anche l’espansione stessa).

Chi conosce Legends of Runeterra sa benissimo (e qualora voleste approfondire il titolo vi consigliamo la nostra guida per imparare le meccaniche base del gioco) che una delle peculiarità delle carte Campione è proprio quella di poter salire di Livello una volta completata una quest descritta sulla carta stessa. Bene! Sappiate che le carte come i 3 campioni sopra citati avranno modo di scatenare ulteriormente il loro potere grazie ad una terza mostruosa evoluzione.

Grazie infatti alla carta “Disco Solare Sepolto”, sarà possibile far salire al Livello 3 questi personaggi e godere del loro immenso potere.

Ma vediamoli nel dettaglio nei loro video di presentazione:

Non mi vorrei soffermare più di tanto nel discutere sulla qualità dei Campioni che abbiamo visto, poiché reputo che la loro effettiva bontà verrà fuori solo grazie ad opportuni test. Vorrei però approfondire cosa di nuovo queste carte abbiano mostrato finora. In particolare Nasus, che sfrutterà la nuova e molto male tradotta meccanica “Abbatti”.

Questa meccanica consiste, come avrete potuto leggere e vedere, nell’ottenere il merito dell’uccisione di un alleato o un nemico. Già nel gioco, soprattutto nella Regione delle Isole Ombra, erano presenti diverse meccaniche che consistevano nell’ottenere vantaggio dalla morte dei propri seguaci ed alleati in generale. Infatti, come vedremo tra non molto, anche il nuovo Campione scelto per la regione citata, ovvero Kindred, sfrutterà questa meccanica.

Tornado ai video soprastanti, vorrei sprecare qualche parola anche per il particolare potere che potremo ottenere portando al Livello 3 Azir. In quel caso, infatti, avremo a che fare con un qualcosa che nel gioco di Riot Games non si era ancora vista, ovvero la sostituzione del mazzo originale con altre carte, in particolare con quelle del “Mazzo dell’Imperatore”. Eccole di seguito:

Come avrete potuto notare, si tratta di carte molto particolari e chiaramente sbilanciate in positivo, viste le probabili difficoltà che avremo nel portare al loro ultimo stadio evolutivo gli Ascesi. Le difficoltà a cui mi riferisco riguardano la carta chiave per le evoluzioni di questi ultimi, ovvero il “Disco Solare Insabbiato”. Non sarà certamente facile far sì che un monumento possa restare sul campo per ben 25 turni prima della sua “restaurazione”. Questo ci introduce ad un’altra nuova meccanica presentata, cioè quella del “Conto alla rovescia”. Penso sia abbastanza chiaro quale sia il senso di questa meccanica e non mi dilungherò oltre. Ulteriore peculiarità del Disco Solare è quella che, per ottenere il vantaggio di averlo forzatamente in mano sin dal primo turno di gioco, potremmo scegliere di comporre un mazzo fatto da sole carte di Shurima. Mai dire mai, ma dalla mia primordiale esperienza con il gioco, non so fino a che punto un mazzo del genere potrà risultare competitivo.

Prima di continuare con i Campioni della nuova Regione di Shurima, facciamo un piccolo passo indietro per approfondire Kindred, buona visione:

Come già accennato, anche questa carta sfrutterà la meccanica “Abbatti”, che si addice decisamente anche alla Regione di appartenenza.

Continuando con la carrellata dei novi Eroi di Shurima, eccovi Taliyah:

Taliyah è sicuramente una Campionessa particolare, nonché la prima che sfrutti appieno delle carte peculiari come i Monumenti. Infatti, in favore di tale carta, sono stati presentati molti Monumenti per favorirne il gioco ed arricchire lo scarso parco carte che il gioco offriva in tal senso. A questa tipologia di carte si affianca una nuova parola chiave, ovvero “Prevedi”. Questa ci consentirà di scegliere tra 3 carte del nostro mazzo, selezionarne una e metterla direttamente in cima al mazzo stesso dopo averlo rimescolato. Molto interessante come meccanica, sia perché ci consentirà di sostenere il nostro gioco ponendo in un certo modo un controllo a quella che sarà la nostra prossima pescata, sia perché sembrerebbe essere stata pensata per i Monumenti. A dimostrazione di ciò, alcune delle carte con “Prevedi” otterranno dei buff qualora prendessimo un monumento fra la scelta proposta dalla meccanica.

Adesso passiamo ad un Campione molto amato dai giocatori di LoL, vedremo se anche in Legends of Runeterra otterrà l’apprezzamento di molti.

Sivir è sicuramente una Campionessa molto carismatica e anche la sua carta non sembra essere da meno. La nuova meccanica che la accompagnerà è “Reputazione”.

Meccanica che si attiverà se avremo colpito, infliggendo almeno 5 danni, per 4 o più volte in una partita. Molto particolare e, viste anche molte altre carte presentate tra cui un’altra Campionessa, non sembrerebbe particolarmente difficile da attivare. Tra l’altro non dovrebbe risultare ostico nemmeno portare al Livello 2 Sivir, visto che non deve essere necessariamente sul campo di battaglia per evolversi.

Chi invece ne avrà assoluto bisogno se vorrà mai evolversi è LeBlanc, che sfrutterà anch’essa questa meccanica, ma che dovrà trovarsi in campo per potersi evolvere. Ma vediamola insieme in questo spettacolare video di presentazione:

Come anticipato, le due Campionesse potrebbero sembrare molto simile nelle richieste per l’evoluzione, ma il fatto che una delle due possa evolversi indipendentemente dalla sua presenza in gioco, mi fa protendere più per lei…vedremo se magari potrà nascere un mazzo nel quale possano coesistere entrambe.

Siamo arrivati quasi alla fine, eccovi il penultimo Campione:

Per la Regione di Demacia arriva in rappresentanza nientepopodimeno che il Principe Jarvan IV in persona. Questa carta, pur non possedendo nessuna parola chiave nuova, penso sia una delle carte più strane del gioco, quantomeno per la categoria dei Campioni. Con buone probabilità, infatti, non ci ritroveremo mai a giocarla direttamente dalla mano visto che, qualora avessimo il mana sufficiente a ripagare il suo costo, una volta che attaccheremo verrà direttamente lui in supporto all’attacco, che noi vorremo o meno. Ovviamente spetterà al giocatore fare in modo da gestire una carta come Jarvan IV.

L’ultimo Campione di questa disamina è Lissandra, nuova Campionessa di Legends of Runeterra per la Regione del Freljord.

Lissandra si presenta come una carta per mazzi di tipo control, il solo fatto di dover aspettare otto turni perché gli “Schivi Ghiacciati” esprimano il loro potere parla da sé. Per non parlare di quello che è l’effetto dell’”Osservatore”, carta che Lissandra mette in mano non appena evoluta e che da sola è potenzialmente in grado di far vincere una partita.

Ultima novità, non per importanza, è un nuovo tipo di incantesimi. Fino ad oggi in Legends of Runeterra sono esistiti 3 diversi tipi di velocità alle quali le magie si attivavano; in ordine di velocità sono: Raffica, Veloce e Lenta. Con “Concentrazione”, sarà aggiunto un nuovo livello intermedio tra i primi due. Le carte di questa categoria esistevano già, ma erano classificate come “Raffica” con un testo eccessivamente lungo; ora il tutto è stato condensato in questa nuova categoria. Queste carte potranno essere giocate garantendo di non passare la priorità d’azione all’avversario (come quelle Raffica), con lo svantaggio di non poter essere utilizzate durante un combattimento o in risposta ad abilità o altri incantesimi.  

Come avrete potuto notare ben 4 Regioni (Bilgewater, Ionia, Piltover&Zaun e Targon) non hanno ottenuto alcun nuovo eroe. State tranquilli perché nel piano di pubblicazione rivelato qualche tempo fa da Riot Games non dovremo attendere tanto per il loro arrivo.

In ogni caso vi invitiamo ad andare a visionare tutte nuove carte a questo LINK, così da avere una visione più completa.

Vi ricordiamo inoltre che l’espansione, con relativo nerf ad Aphelios, sarà disponibile e giocabile dalle ore 20:00 di mercoledì 3 Marzo.  

Bene ragazzi! Siamo arrivati alla fine di quest’articolo. Abbiamo dato una rapida occhiata ai nuovi Campioni e alle nuove meccaniche di questa espansione di Legends of Runeterra.

Che ne pensate de “Gli imperi degli Ascesi” ed in generale del gioco di carte di Riot Games?

0 0 vote
Voto Articolo

Dicci la tua!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x