Rainbow Six Siege: Ubisoft annuncia la prima World Cup.

Salve a tutti i nostri FollowHz!
In occasione del secondo Ubisoft Forward, Ubisoft ha annunciato la prima Rainbow Six World Cup, un nuovo ed entusiasmante modo di vivere la scena esport di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege.

La manifestazione si terrà nel corso dell’estate del 2021 e, per la prima volta nella storia delle competizioni legate a Rainbow Six, i migliori giocatori provenienti da 45 paesi si sfideranno per portarsi a casa la prima edizione della Rainbow Six World Cup. La Coppa del Mondo sarà anche un’occasione unica ed irripetibile per gli appassionati per dimostrare al loro team preferito il loro amore e tifo incondizionato.

“Durante i nostri eventi abbiamo notato che spesso sia i giocatori che i fan ci tengono molto a manifestare il proprio orgoglio nazionale”, commenta François-Xavier Dénièle, Esports Director di Ubisoft.

“L’idea della World Cup ci è inizialmente venuta in mente quando abbiamo notato la presenza tra il pubblico di bandiere provenienti da ogni paese e l’inizio di una certa rivalità agonistica tra le diverse nazionalità. Quell’idea poi si è evoluta fino a diventare la World Cup che siamo in procinto di annunciare oggi.

Crediamo fortemente che una manifestazione del genere sia un’occasione perfetta per celebrare la community di Rainbow Six Siege a livello locale e internazionle e, allo stesso tempo, per fornire agli atleti sfide sempre più avvincenti.”

Per l’occasione Ubisoft ha affidato a Tony Parker, atleta di fama mondiale, il ruolo di ambasciatore dell’evento e di mentore per i giocatori che prenderanno parte alla manifestazione, dall’alto dei suoi 20 anni di carriera sportiva al vertice.

Tony Parker, che ha vinto ben 4 titoli NBA, uno Europeo e vanta più di 180 presenze in nazionale, nutre anche una sincera passione per il gaming e gli esport e sarà la guida ideale per i pro-player che dovranno far fronte per la prima volta alle pressioni ed alle difficoltà di competere in una Coppa del Mondo.

“Nel corso della Rainbow Six World Cup i giocatori faranno squadra nuovi compagni che, magari, fino al giorno prima erano loro rivali e saranno anche guidati da nuovi coach.” Sottolinea Tony Parker, campione NBA e d’Europa.

“Faranno i conti con sensazioni nuove e sono davvero contento di condividere con loro la mia esperienza e di prenderli per mano durante questa avventura in qualità di ambasciatore. Ormai sono sei o sette anni che ho a che fare con gli esport e sin dal primo momento in cui Ubisoft mi ha chiamato ho capito che avevano intenzione di creare qualcosa speciale. Sarà una sorta di nuovo battesimo per il gioco e io voglio fortemente far parte di questo progetto.”

Da settembre 2020 fino all’estate 2021: la strada verso la Rainbow Six World Cup

Partendo dalla scena competitiva amatoriale, iniziata solo 5 anni fa, Rainbow Six Siege si è affermato come il titolo esport di punta di Ubisoft, con più di 60 milioni di giocatori in tutto il mondo e 40 team professionistici che si danno battaglia in 4 leghe divise a seconda della zona geografica di appartenenza tra Nord America, Europa, America Latina e Asia-Pacifico.

La Rainbow Six World Cup è una manifestazione indipendente ed è il primo torneo dedicato al gioco che vede impegnati team nazionali, oltre a essere l’ultimo tassello aggiunto all’ecosistema esport di Rainbow Six.

La Rainbow Six World Cup vedrà impegnati un totale di 45 tra paesi e regioni in due turni diversi. Le Qualifiche si svolgeranno nella prima parte del 2021, mentre la Fase Finale terrà nel corso dell’estate.

14 tra nazioni e regioni accederanno direttamente alla Fase Finale, mentre le restanti 31 dovranno giocarsi la possibilità di approdarvi attraverso le Qualifiche online, che metteranno in palio 6 inviti validi per turno successivo. Alla Fase Finale, quindi, parteciperanno in totale 20 squadre.

Per la selezione dei team nazionali è previsto un processo in due fasi che vedrà impegnate la sia la community di Rainbow Six Siege che la scena professionistica:

• Tutti e 45 i paesi partecipanti, a partire dal 14 settembre, inizieranno a scegliere il proprio Comitato Nazionale, composto da 3 team manager.

• In autunno, ogni Comitato Nazionale si esprimerà selezionando i 5 giocatori che formeranno la rappresentativa nazionale.
I Comitati Nazionali, quindi, saranno a capo dei rispettivi team impegnati a conquistare la World Cup.

Emozionante vero?  Per maggiori informazioni visitate il Sito Ufficiale

Rainbox Six

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x