Razer Naga Pro: il mouse definitivo?

Cari FollowHz,

Quante volte la scelta del mouse per chi gioca è dettata dalle prestazioni e dalla possibilità di avere tasti programmabili?
Bene, Razer Naga Pro viene incontro a tutti noi, ma proprio a tutti grazie alle piastre laterali intercambiabili per avere un mouse diverso a seconda del titolo giocato.

razer

Negli FPS quasi tutti abbiamo settato quei due famosi tasti laterali per granate, attacchi corpo a corpo e altre azioni che devono essere veloci e facili da raggiungere ma appena si passava da un FPS ad un MOBA quei due tasti erano pochi e si tornava alla tastiera; Il Naga Pro ci viene incontro in queste situazioni.

Le piastre Razer

La peculiarità di questo mouse, che caratterizzava anche il precedente Razer Trinity, sono le tre piastre magnetiche intercambiabili, sono state progettate per adeguarsi a diverse tipologie di gioco in modo da potersi adattare a qualsiasi situazione, nel dettaglio sono:

  • Piastra FPS: 2 tasti
  • Piastra Battle Royale: 6 tasti
  • Piastra MOBA: 12 tasti

Ogni piastra ha quindi un utilizzo ben preciso, inoltre, grazie a Razer Hypershift appoggiato a software Synapse, è possibile assegnare ad ogni singolo tasto una seconda funzione ed anche in assenza del software è possibile selezionare fino a cinque profili di gioco.

razer

Design e tecnologia Razer

Il mouse modulare Razer Naga Pro come ogni mouse da gaming si distingue per delle line aggressive e un design molto appariscente (n.d.r. tamarrissimo), la presa è salda ed allo stesso tempo confortevole grazie al fattore ergonomico in modo da non stancare.

Dopo quasi due anni dal Razer Trinity, diretto predecessore, era inevitabile un miglioramento netto della tecnologia usata.
Questo mouse sarà wireless in modo da non dover essere vincolati da una connessione cablata per una mobilità completa anche nei momenti più concitati, potete comunque scegliere fino a tre modalità di connessione: wireless, bluetooth, via cavo.

Essendo un mouse wireless ovviamente dopo un certo periodo di uso deve essere ricaricato: niente paura perché, oltre ad un’autonomia di 100 ore di gioco continuo fino ad un massimo di 150 ore di uso normale, potrete semplicemente collegarlo via cavo e continuare a giocare senza limiti, ma se potete attendere c’è il suo dock attualmente acquistabile in bundle direttamente dal sito Razer.

razer

La tecnologia continua nel campo della risposta che, grazie a sensori a infrarossi rispetto a quelli fisici, portano il ritardo ad un impercettibile ritardo si soli 0.2 millisecondi e consente ad aumentare la vita del mouse fino a 70 milioni di click.

Infine, arriviamo ad una peculiarità non da poco ovvero, questo mouse ha una sua memoria e se cambiate ad esempio PC il mouse ricorderà le impostazioni personalizzate di tutti i tasti in modo da non dover ogni volta giocare con le impostazioni.

Colpaccio di Razer

Razer grazie a questa periferica flessibile, resistente e veloce ha veramente sbaragliato la concorrenza e si trova al momento al top, possiamo solo aspettarci di meglio e goderci questo piccolo concentrato di tecnologia a soli 169.99€.

Personalmente lo reputo un ottimo mouse da gaming e adatto a chi vuole il meglio e gioca a diverse tipologie di titoli, con questo mouse riuscirà ad eccellere e a sbalordire gli avversari grazie ad una velocità e controllo che solo un mouse del genere può dare.

Inoltre, il design molto accattivante lo rende gradevole alla vista anche quando non usato e non sfigura nella tua postazione.

Cosa ne pensate?

Razer ha fatto la mossa giusta?

Le piastre sono realmente un valore aggiunto?

5 3 votes
Article Rating

Dicci la tua!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x