Summer Game Fest: Developer Showcase – 360° Edition

Bentornati cari FollowHz,

State pronti per esplorare l’ignoto!!!

Il Summer Game Fest ha dato vita al suo primo Developer Showcase, un evento in cui Geoff Keighley ha riunito il Day of The Devs con Crash 4!!! Vedere una tale quantità di bei videogiochi in un unico appuntamento ha rappresentato uno dei momenti migliori di tutta l’estate, venendo a conoscenza di progetti sorprendenti, sbalorditivi o di cui sentivamo la mancanza.

In previsione dell’arrivo, a Luglio, di un secondo Summer Game Fest: Developer Showcase, direi che è arrivato il momento di fare un resoconto a 360°, che vada a coprire trailer, annunci, commenti dei fan e tanto altro ancora. Cerchiamo dunque di capire dove questo evento è risultato vincente, in modo da scandagliarne le proposte migliori, sperando di trovare vere e proprie “gemme” nascoste. 

 

Summer Game Fest

Nome in codice: Scorrevolezza

Uno dei concetti che devono entrare nella mente di tutti gli organizzatori di eventi d’annunci videoludici è la scorrevolezza, che garantisce un ottimo ritmo dando il giusto tempo a ciascuna produzione. Poter osservare un videogioco in azione interpretando la voce di uno sviluppatore in sottofondo è rilassante e perfettamente integrato in una streaming di questa tipologia.

Inoltre ritardare le interviste alle fasi avanzate di una diretta lasciando spazio ai videogiochi rappresenta uno dei punti di forza degli eventi del Summer Game Fest. E proprio durante l’annuncio descritto come Esclusiva World Premiere abbiamo potuto appurare come le tempistiche siano state ottimamente sviluppate, senza tempi morti ed entrando immediatamente nell’azione.

Il potere degli Idoli

Summer Game Fest

Summer Game Fest

Il Summer Game Fest ha compreso già da tempo il potere degli idoli. Basti pensare al successo avuto con il reveal del videogioco di Tony Hawk, che, nonostante non fosse eccezionale come presentazione, ha dato filo da torcere agli eventi succeduti. Ieri, seguendo questa lunghezza d’onda, abbiamo potuto osservare il ritorno di due icone profondamente americane. 

Innanzitutto abbiamo potuto avere un primo assaggio ben approfondito di Crash Bandicoot 4: It’s About Time, che seguendo le orme dell’Trilogia Rimasterizzata appare profondamente legato ad un passato roseo, innovando allo stesso tempo e dando lustro agli eccezionali platform vecchio stampo.

Inoltre abbiamo anche potuto osservare il ritorno di Alf, che in questo Summer Game Fest ha rappresentato un vero e proprio rappresentante delle tecnologie passate, guardando con felicità ad un roseo presente. Una scelta perfetta, giustamente integrata nella scaletta di questo appuntamento gradito. 

Day of the Devs

Summer Game Fest

Uno dei momenti migliori della diretta è stato quello del Day of the Devs, ovvero uno showcase di giochi affiliato al Summer Game Fest con partner illustri quali Nintendo, ID Xbox, Playstation e Steam. La presenza di sviluppatori indie è stata affiancata da illustri nomi del settore, portando tutti ad uno stesso livello d’importanza.

Per voi abbiamo selezionato i videogiochi milgiori, ma tutte le produzioni presenti meriterebbero un approfondimento, dato che i ragazzi coinvolti hanno speso tempo e denaro per creare questi piccoli capolavori. Speriamo possiate trovare qualche produzione che faccia al caso vostro in modo da supportarne i creatori. 

Panzer Paladin

Summer Game Fest

Panzer Paladin è una produzione ad 8bit che unisce meccaniche vecchio stampo con i più moderni componenti sandbox-survival. Si tratta dunque di un prodotto interamente basato sulle armi, in quanto ogni nemico rilascerà una spada, lancia o pugnale che potranno essere intervallati. Ogni corpo contundente ha la propria barra della durevolezza e possono essere utilizzati per vari scopi, quali sbloccare checkpoint o dar materiali ad una forgia. 

Presenti anche delle statistiche post-partita originali, che puntano sia a valorizzare chi opta per le speedrun, con un’apposita classifica, sia i singoli giocatori, coinvolti in questo senso in un’eccezionale scalata nei ranking del prodotto. La sua complessità si prospetta elevata, permettendo allo stesso tempo una buona dose di ragionamento per sconfiggere ardui nemici. 

Foregone

Summer Game Fest

Il metroidvania è uno dei grandi generi apprezzati dalla community e la buona riuscita di una produzione come Foregone si basa sul modo in cui viene presentata. Al Summer Game Fest il tutto si è sviluppato nella maniera migliore, mostrando i contenuti del videogioco con in sottofondo i commenti degli sviluppatori, che ci hanno descritto le sue varie meccaniche. 

Tra attacchi diretti e shooting dalla distanza, Foregone si inserisce in maniera perfetta in un genere fin troppo sfruttato, guardando profondamente al passato e riesumando gli elementi caratteristici dei vecchi metroid. Non solo operazione nostalgia, quanto più una vera e propria grande produzione. 

Sea of Stars

Summer Game Fest

Uno dei momenti più importanti della conferenza è stato rappresentato da Sea of Stars, una produzione sviluppata dai creatori di The Messanger ed inserita nello stesso universo narrativo del’action platform. Ispirandosi all’incredibile Chrono Trigger, ci troviamo di fronte ad un GDR eccelso con meccaniche in stile Final Fantasy e impatto grafico tutto da scoprire.

Allora cosa ne pensate? Fatecelo sapere nello spazio riservato ai commenti!!!

4.5 2 votes
Article Rating

Dicci la tua!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x