Home » Notizie » GAME STOP OPERA TAGLI AL PERSONALE TRA I DIRETTORI VENDITE

GAME STOP OPERA TAGLI AL PERSONALE TRA I DIRETTORI VENDITE

Salve a tutti cari followHz,


come riportato dal blog videoludico Kotaku, la Game Stop Corporation ha deciso di licenziare decine di Direttori vendite negli Stati Uniti. Si parla di almeno 50 persone che hanno perso il posto di lavoro a seguito di una decisione ben precisa atta a ridurre i costi operativi.
Una mail interna la cui veridicità è stata confermata da un ex dipendente parla di:

uno sforzo da parte della compagnia per ridurre i costi e migliorare l’efficenza, con l’obiettivo di recuperare nuovi fondi da investire nell’evoluzione dei punti vendita.

Come detto, si parla di figure manageriali che gestiscono più punti vendita in tutto il Nord America, molti di loro non avrebbero però raggiunto gli obiettivi di vendita precedentemente concordati, proprio a questo sarebbe dovuta la decisione di licenziare “decine di persone“. Il numero preciso come detto non è stato rivelato ma la testata parla di circa cinquanta persone.

E’ ormai risaputo che l’azienda sta attraversando una pesante crisi dovuta forse anche al fatto che oggi si può acquistare anche on line o direttamente su console dunque la compagnia sta lavorando per cambiare il focus dei propri negozi trasformando gli stessi in punti vendita dedicati al retrogaming ed agli eSport, al momento però il piano di trasformazione non sembra essere stato attuato, probabilmente proprio per mancanza di fondi.

Cari followHz, sui punti vendita Game Stop possiamo dire quello che vogliamo, ognuno di noi ha una sua idea, una propria linea di pensiero e lungi da me il voler farvela cambiare però, stiamo parlando di persone che lavorano, vero è che sono addetti che non hanno raggiunto gli obiettivi di vendita concordati in precedenza (e magari il licenziamento è la prassi), però dispiace sentre di decisioni così drastiche.
Cari followHz pensateci un attimo: oggi tocca agli addetti vendite americani, tra sei mesi busseranno da qualche altra parte licenziando cento/centocinquanta ragazzi di venti o ventidue anni che stanno alla cassa dei punti vendita per pagarsi gli studi e l’affitto e non gravare sulle famiglie durante l’università.
Game Stop è ormai una multinazionale che possiede il monopolio della vendita di videogiochi, è mai possibile, dico io, che non ci sia una soluzione meno drastica dei licenziamenti?
Con seria e profonda indignazione mi accingo a chiudere questo articolo provando a dare un consiglio a questa azienda: se avete problemi e non riuscite a rientrare nelle spese, prima di tagliare il personale, cominciate a tagliare gli stipendi più alti, quelli che (indoviate un po’) in genere vengono percepiti da chi comanda.


Have your say!

1 0

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami