PER LA RUBRICA “CINEMA DA GAMEHZ” ASSASSIN’S CREED

Salve a tutti cari followHz,
oggi per la rubrica “Cinema da GameHz” voglio riportarvi la trasposizione su grande schermo di un titolo che vanta un corposo numero di fan ma anche di detrattori:

sto parlando di Assassin’s Creed“.
Questo film è il primo capitolo della saga che ha visto il secondo capitolo essere pubblicato nel 2018 ed è un film che si sviluppa su più linee temporali:
Si parte dal 1492, durante l’inquisizione spagnola quando il cavaliere Aguilar De Nerha è introdotto nella Confraternita degli Assassini, un ordine segreto che per secoli si è opposto all’ordine dei Templari. Il suo dito anulare viene amputato per far spazio alla sua Lama Celata e gli viene affidata la missione di proteggere il Principe di Granada
1986: un ragazzino di nome Callum Lynch, di ritorno a casa trova la madre esanime per mano di suo padre, Joseph Lynch, un membro moderno dell’Ordine degli Assassini.
Quando degli uomini armati guidati da Alan Rikkin, CEO della Fondazione Abstergo (la facciata moderna dei Templari), si apprestano a catturarlo, Joseph ordina a suo figlio di scappare.
Ed eccoci al presente: trent’anni dopo, Callm viene condannato all’ iniezione letale a causa dell’omicidio di un uomo che aveva tentato di derubarlo.
L’uomo muore ma, ovviamente, è tutta una recita, infatti Collum viene poi prelevato e trasportato a Madrid da una componente della Fondazione Abstergo che lo introduce al progetto Animus: a quel punto Callum apprende di essere un discendente di Aguilar e (all’inizio contro la sua volontà) prende parte al progetto che lo vedrà catapultato nel 1492.
Come detto il film è una riproposizione del videogioco “Assassin’s Creed”, gioco che a me personalmente non ha esaltato molto (credo che mi farò parecchi nemici per questa affermazione), però se lo si guarda come un normale film di fantascienza ha un suo strano fascino magnetico che ti incolla allo schermo (sarà magari per le spettacolari scene d’azione e, nelle scene ambientate nel passato anche per la fotografia).
Mi sembra di sentire quasi una domanda: quindi che voto dai a questo film? Gli do un sette per i motivi che vi ho spiegato.
Prima di chiudere vorrei regalarvi qualche chicca perchè in merito al film si è pronunciato anche Michael Fassbender (che nel film interpreta Callum e Aguilar) regalando ai giornali queste parole:

“Sicuramente non è stato qualcosa di ideale e penso che in quel caso abbiamo perso un’occasione.
  Cosa cambierei? Sicuramente renderei il film più divertente e in grado di intrattenere di più, penso che questo sia sul serio il punto più importante. Penso che il film desse la sensazione di prendersi troppo sul serio, arriverei all’azione molto più velocemente. Penso che ci siano tre inizi nel film e questo è un errore”.

Vi dirò la verità, io non li definirei tre inizi, a mio modo di vedere, l’inizio è uno solo ed è quello ambientato nel presente, gli altri due sono (passatemi il termine) spiegoni necessari a comprendere lo svolgimento delle storia.
BUONA VISIONE!!!

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x