GTA V: UN POLITICO PAKISTANO HA SCAMBIATO UN FILMATO DI GIOCO PER UN AVVENIMENTO VERO

Salve a tutti cari followHz,
la storia che sto per raccontarvi cammina su quella sottile linea che demarca il comico dal tragico, in altre parole (come è successo a me), non saprete se ridere o piangere.


Pakistan: Khurram Nawaz Gandapur, segretario generale della Nazione, ha postato un tweet in cui viene mostrato un aereo che cerca in tutti i modi di non colpire un tir pieno di liquido infiammabile. Gandapur nel suo tweet ringrazia il pilota, che ha avuto i nervi saldi per evitare che tutto quanto si trasformasse in tragedia.
Ed è qui che inizia la parte tragicomica della storia, pare infatti che il signor segretario generale abbia preso un granchio, perchè non si è accorto che il video a cui stava facendo riferimento, era in realtà tratto dal famoso GTA V.
Il politico alla fine si è reso conto di aver preso un abbaglio ed ha cancellato subito il post ma, chiunque bazzichi la rete dagli albori, sa che nulla su internet sparisce definitivamente seppur apparentemente eliminato.
Signore e signori ecco a voi la perla

I più magari potranno pensare che li stia bugerando, prendendo in giro, ma conferma di quanto vi sto dicendo c’è un video: ci sto che mi si dica che la qualità è buona al punto da sembrare vero (SEMBRARE per l’appunto) ma, è palesemente un’ immagine computerizzata.
Cari followHz, è già successo molte volte che vi parlassimo di GTA V  ma lo abbiamo sempre fatto a seguito di polemiche legate al titolo in questione: giornalisti (anche stimabilissimi) e personalità del campo medico e politico nostrano, lo hanno demonizzato insieme ad altri titoli, descrivendolo come il responsabile delle peggiori stragi avvenute nel Mondo.
Vero è che al giorno d’oggi chiunque (sia esso attore, sportivo,personalità politica od altro) per affacciarsi al Mondo è quasi costretto ad utilizzare i social network i quali ormai sono entrati a far parte del nostro quotidiano ma è altresì vero a mio modo di vedere, che debbano avere un limite minimo di età per accedervi (poniamo i diciotto anni) ed un limite massimo (poniamo ad esempio cinquant’anni) al dilà del quale l’accesso deve essere negato.
Vi dirò di più, se chi vuole farne uso ricopre un ruolo delicato all’interno della società (politico come in questo caso), dovrebbe astenersi dal farne uso…ci sono tanti altri mezzi a disposizione dei politici per arrivare al popolo.
In chiusura vorrei lasciarvi con un monito: siate voi giovani o adulti, fate attenzione a quello che scrivete, o almeno informatevi prima di farlo.

 

 

 

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x