Salve a tutti, cari FollowHz!

Blizzard Entertainment ha annunciato una closed, un’open beta e i contenuti postlancio per l’atteso Diablo 4 in uscita su PC, PS4, PS5, Xbox e Xbox Series X/S nel 2023. Le beta saranno incentrata sull’endgame per delle buone ragioni che il team ha rivelato.

Diablo 4: le due beta

diablo 4

Le beta, come il gioco, sono disponibili su tutte le piattaforme tranne Nintendo Switch e in crossplay crossprogression. Di seguito, spiegate nel dettaglio le differenze:

  • La closed beta: verrà data priorità ai giocatori esperti che di recente hanno passato molto tempo a giocare alle modalità di endgame di Diablo II: Resurrected e Diablo III. Per ricevere l’invito, bisognerà accedere al proprio account Battle.net e su Privacy mettere la spunta di voler ricevere novità e offerte speciali da Battle.net prima dell’11 ottobre. La Blizzard ha dichiarato che se entro il 18 novembre non siete stati invitati, significa che dovrete aspettare l’open beta.
  • L’open beta: comincerà all’inizio del 2023.

Diablo 4: il motivo dell’endgame

diablo 4

Blizzard ha spiegato che la closed beta è incentrata sull’endgame sia per non spoilerare la storia completa del ritorno di Lilith a Sanctuarium (per cui nella beta ci aspetta una versione di Sanctuarium successiva alla campagna) sia perché, per molti, la parte finale di gioco è l’aspetto preferito dei giochi della saga, per cui il team ci tiene ad avere un feedback soprattutto in quella parte di gioco sperando che sia soddisfacente e stracolmo di una grande varietà di sfide per accompagnare molte lunghe sessioni di trucidamento di demoni.

In questa beta, saranno disponibili le seguenti funzionalità: Marea infernale, Spedizioni da Incubo, Sussurri dei Morti, Campi dell’Odio e Tabelloni dell’Eccellenza. Queste abilità, oltre che la conoscenza di gioco, saranno importanti da acquisire se si vuole sconfiggere il boss finale.

Diablo 4: contenuti postlancio

  • Niente Pay2Win: Blizzard ha voluto fare subito tacere le discussioni su un possibile pay2win assicurando che le microtransazioni daranno solo ai giocatori delle skin per abbellire il proprio personaggio o oggetti puramente decorativi e senza alcuna statistica per avvantaggiare i giocatori.
  • Gioco Live Service: sarà strutturato a stagioni con l’obiettivo di dare una scossa alla saga creando esperienze uniche a ogni nuova pubblicazione trimestrale con nuove funzionalità e missioni con sfide e misteri da scoprire, che approfondiranno il mondo di Sanctuarium e offriranno nuove opportunità per la progressione dei personaggi nonché eventi live con in palio ricompense uniche e avventure.
  • I percorsi stagionali: ritornano ricchi di nuove sfide molto difficili da completare che si concluderanno con uno scontro contro un nemico estremamente difficile ma che ricompenseranno con cosmetici unici.
  • Il Season Pass: avrà sia ricompense gratuite (oggetti cosmetici, valuta premium e potenziamenti stagionali come Punti Esperienza ottenuti) che premium (solo oggetti cosmetici e valuta premium).

Di seguito, l’annuncio degli sviluppatori sulla closed beta:

E voi, parteciperete alle beta di Diablo 4 o preferite aspettare il gioco completo? Ditecelo qua sotto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *