Salve GameHz, 

Anche se non è presente all’interno di Elden Ring una “Easy Mode” molti giocatori in questi giorni hanno scoperto varie build che sfruttando la vastità di oggetti e magie presenti nel gioco, unite ad alcune meccaniche totalmente sbilanciate come il sanguinamento hanno completamente annichilito le difficoltà offerte dall’ultima fatica del team di FromSoftware. 

Prima di immergerci in questa guida però tengo a precisare che con l’uscita della recentissima patch 1.03 alcune tra queste build hanno ricevuto dei nerf o cambiamenti atti a diminuirne il potenziale, tutti i nomi presenti saranno riportati in inglese per facilitarne la ricerca nelle varie wiki online internazionali. Forse queste build non basteranno a finire il gioco in 40 minuti ma sicuramente vi aiuteranno a battere facilmente tutti i nemici che vi si pareranno davanti. Vi lascio quindi alla guida ricordandovi che, nonostante abbia cercato di evitarne il più possibile, potrebbero esserci degli spoiler minori per alcuni di voi.

Elden Ring: speedrun da meno di 40 minuti!

Elden Ring Builds: il Fire’s Deadly Sin Warrior Build

Requisiti: Bloodflame Blade, Fire’s Deadly Sin, Seppuku, Eclipse Shotel, una qualunque arma melee capace di essere buffata. 

Molte sono le varianti di questa build che vi permetteranno di sterminare qualunque cosa vi si pari davanti solo passandoci vicino. La build si basa su l’abilità Fire’s Deadly Sin che permette di prendere fuoco creando un’area di danno intorno a sé ma si è scoperta una seconda interazione (probabilmente non voluta dagli sviluppatori) che permette di aggiungere un secondo effetto alle fiamme.  

Se si aggiunge l’effetto di Bloodflame Blade incantation sull’arma mentre Fire’s Deadly Sin è attivo gli effetti andranno a sommarsi aggiungendo a l’AoE intorno al personaggio un continuo danno da sanguinamento oltre che da fuoco. Se si vuole esagerare si può aggiungere anche il sanguinamento bonus dato da Seppuku. 

Per quanto riguarda il pvp i giocatori stanno sfruttando l’abilità dell’Eclipse Shotel per ridurre drasticamente il tempo richiesto per applicare l’effetto di “Instant-kill Death” 

Elden Ring Builds: Erdtree Greatshield Turret Build  

Requisiti: Fire’s Deadly Sin, Erdtree Greatshield 

Questa seconda build risulta essere una variante della precedente, nello specifico si è infatti scoperto che Erdtree Greatshield in combinazione con Fire’s Deadly Sin permette di usare la sua abilità peculiare a piacimento. 

Erdtree Greatshield permetterebbe di sparare un proiettile ogni volta che si effettua un parry ad una magia ma in combinazione con Fire’s Deadly Sin basterà premere a ripetizione il pulsante del parry per trasformarci in una torretta mobile. 

Sfortunatamente questa build soffre molto i nemici resistenti al danno fatto con lo scudo quindi consiglio di preparare un piano B nel caso ci trovassimo a fronteggiare uno di questi. 

Per quanto riguarda invece i nemici deboli al proiettile? Questi si troveranno un tank quasi immortale capace di sparare proiettili a ripetizione, cosa chiedere di meglio? 

Elden Ring Builds: La Mage “One Shot” Build 

Requisiti: Terra Magicus, Cerulean Hidden Tear, Comet Azur, Lusat’s Glinstone Staff, Azur’s Glinstone Crown, Graven-School talisman 

Navigando per il web vi sarete sicuramente imbattuti in alcuni video dove dei giocatori distruggevano boss anche molto ostici con un singolo raggio di magia senza spendere neanche un briciolo di mana, bene non si tratta di nessun bug o glitch ma di una sapiente combinazione di elementi, vediamola insieme. 

Il cuore della build si basa su Comet Azur, Terra Magicus e Cerulean Hidden Tear. Una volta in possesso di questi elementi basterà un qualunque gear capace di amplificare il danno delle magie Glinstone per iniziare lo spettacolo. 

Una volta preparato tutto basterà mettersi in range col bersaglio, usare Terra Magicus per un buff AoE, bere la fiaschetta con Cerulean Hidden Tear e sparare Comet Azur, questa combinazione dovrebbe bastare per sciogliere anche i più resistenti tra i draghi nel nostro flusso di magia, ma come potete ben immaginare la build soffre moltissimo tutti quei nemici capaci di schivare e riposizionarsi velocemente, tutti gli altri invece non avranno neanche la possibilità di avvicinarsi. 

Elden Ring Builds: Sword of Night and Flame 

Requisiti: Sword of Night and Flame, Radagon’s Soreseal, Carian Filigreed Crest, Flame Grant Me Strength 

La Sword of Night and Flame risulta in una delle armi più forti in assoluto all’interno di Elden Ring oltre che una delle prime armi disponibili ai giocatori che sanno dove cercare anche ad inizio partita. 

Se si vuole sfruttare questa build già dalle primissime fasi di gioco si consiglia di prendere una classe a scelta tra il Confessore, Astrologo o Profeta poiché le stat iniziali saranno già indirizzate verso il nostro obiettivo. 

Una volta ottenuta la spada dovremo alzare le stat fino a 12 forza, 12 destrezza e 24 a fede e intelligenza, così facendo saremo in grado di sfruttare questa fortissima spada prima ancora di aver affrontato il primo boss. Da qui in poi la strada è tutta in discesa, basterà continuare a potenziare la Sword of Night and Flame insieme a Fede e Intelligenza fino alla fine del gioco. 

 

Elden Ring Builds: il Moonveil Sorcerer 

Requisiti: Moonveil, Lusat’s Glinstone Staff, Loretta’s Greatbow, Glinstone Pebble, Rock Sling, Carrion Greatsword, Radagon’s Soreseal, Carian Filigreed Crest 

Se la Sword of Night and Flame non fa per voi potrete comunque sfruttare un’altra arma totalmente broken in Elden Ring già dall’inizio: la Moonveil katana. 

Iniziando come Samurai o Prigioniero saremo in grado di usare la katana senza spendere troppi livelli. Una volta presa la Moonveil Katana buona parte del lavoro è fatto, basterà avere 12 a forza, 18 destrezza e 23 intelligenza per poter usare l’abilità della nostra amata arma. 

Da qui in poi si può continuare la build come si vuole, anche mischiandola con il raggio mortale di prima della Mage “One Shot” build, i materiali e magie nei requisiti di questa specifica guida sono dei consigli su utili strumenti da affiancare alla nostra katana. 

 

Elden Ring Builds: La Dual-Katana Bleed Build  

Requisiti: Due Uchigatana (o qualunque arma compatibile con l’Ash of War Seppuku), Seppuku, Lord of Blood’s Exultation, Lost Ash of War, White Mask 

Il team di FromSoftware ha commesso di nuovo lo stesso errore di Dark Souls 3 nella realizzazione di Elden Ring: troppi nemici sono estremamente vulnerabili al sanguinamento, rendendo questa build una delle migliori in assoluto in qualunque fase di gioco. 

Il modo migliore per realizzare questa build è iniziare, di nuovo, come Samurai e ottenere la seconda Uchigatana nelle catacombe di Sepolcride, altrimenti basterà attendere un po’ per poter ottenere una seconda arma compatibile. 

Una volta trovate le armi dovremmo avanzare nella storia finché non giungeremo nel lontano e freddo nord-est della mappa, qui troveremo Seppuku che andrà duplicata grazie alle Lost Ash of War trovabili in giro per il mondo o acquistabili dai mercanti. Applicandola alle nostre armi dovremmo ora andare a recuperare nelle catacombe sotto la capitale il Lord of Blood’s Exultation talisman, la nostra build ormai è completa. 

Basterà ora utilizzare l’abilità di Seppuku su entrambe le armi per uccidere qualunque nemico debole al sanguinamento in pochissimi colpi. 

La White Mask è una buona aggiunta se si vuole esagerare ma non è obbligatoria. 

 

Elden Ring Builds: Mimic Tear e…Qualunque altra cosa 

Terminiamo le nostre build con quella che risulta essere la cenere più forte e completamente fuori controllo di tutto Elden Ring: la Mimic Tear Spirit Ash. 

Al costo di pochi Hp saremo in grado di evocare una perfetta copia di noi stessi rendendo nel migliore dei casi qualunque scontro un 2v1 contro il boss, questa copia oltre a potersi curare potrà usare tutto quello che abbiamo nella nostra barra degli oggetti al momento dell’evocazione senza farci spendere l’oggetto, siete pronti ad applicare un doppio effetto di sanguinamento grazie al nostro amorevole Ditto di quartiere? Potenziandola fino ad un +10 avremo anche una nostra copia tank capace di uccidere un boss da sola, che dire di più? 

 

Così si conclude questa breve guida sulle build più rotte al momento capace di rendere Elden Ring un gioco fin troppo facile, ora tocca a voi, cosa ne pensate di Elden Ring? Lo state giocando al momento? Farete una di queste build? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *