Salve a tutti, cari FollowHz!

Oggi, vi recensirò Leisure Suit Larry Wet Dreams Dry Twice di CrazyBunch e pubblicato dal famoso studio indie Assemble Entertainment, il sequel tanto atteso di una delle saghe punta e clicca più amate di sempre, non per niente ha vinto l’Adventure Goty nel 2020!

Leisure Suit Larry Wet Dreams Dry Twice: Un Famoso Punta e Clicca

Per chi non lo sapesse, questo è l’ultimo di una famosissima saga punta e clicca per adulti iniziata nel lontano 1987 con protagonista questo Larry Laffer, un marpione famoso per i suoi numerosi insuccessi con tutte le ragazze che incontra con cui prova ad avere sempre una relazione sessuale. Sebbene la saga sia famosa per la sua ricchezza di contenuti sessuali, in realtà il sesso era trattato con ironia e non scendeva mai in volgarità gratuite, anche se in alcuni episodi siano stati inclusi degli easter eggs che sbloccavano delle sezioni con contenuti più espliciti.

Leisure Suit Larry Wet Dreams Dry Twice: Una Nuova Storia

Leisure Suit Larry Wet Dreams Dry Twice

Come ogni capitolo di questa saga, la trama è molto importante: questo è il diretto sequel di Leisure Suit Larry Wet Dreams Don’t Dry e saremo alla ricerca di Faith, l’anima gemella di Larry misteriosamente scomparsa nel paradiso tropicale di Kalau’a. Partiremo subito dall’isola CanCum in cui è terminato il precedente capitolo e dovremo riuscire a trovarla evitando tutte le tentazioni che Larry troverà sul suo cammino, scontrandosi sia con personaggi nuovi che già visti.

Leisure Suit Larry Wet Dreams Dry Twice: Grafica Pulita e Ottimo Gameplay

Questo gioco dimostra quanto ancora il genere di avventura grafica non sia morto e che ancora oggi può piacere a nuovi e vecchi fan della serie tra questi bei paesaggi dipinti a mano e un gameplay più intuitivo possibile, con la possibilità addirittura di vedere tutti gli oggetti interagibili sulla schermata.

Ma, per quanto si veda un impegno incredibile da parte degli sviluppatori a rendere appetibile un gioco del genere oggi, la sua capacità di raggiungere nuovi fan, secondo me, non è riuscita appieno, poiché è un sequel che dipende troppo dal suo predecessore e, in generale, dalla saga intera che chi non l’ha vissuta negli anni 80, non ha percepito il suo scalpore dell’epoca, dato che ora grazie a internet, questa saga diventa “solo” una simpatica storia, facendole quindi perdere un po’ del suo valore di essere particolare anche nel mostrare contenuti un po’ più espliciti.

Leisure Suit Larry Wet Dreams Dry Twice

Ci tengo a sottolineare, però, che non vuol dire che questo sia un brutto gioco, come anche specificato all’inizio, questa saga all’epoca è stata esageratamente percepita come esplicita, quindi, non è questa la base su cui si pone il gioco, ma sicuramente un suo aspetto distintivo rispetto ad altri giochi.

Personalmente, sia il personaggio che la saga in sé non mi hanno appassionato, sia perché in generale i punta e clicca non mi interessano ad eccezione di qualche titolo di grosso calibro come Monkey Island, sia per il tipo di comicità che non è mai stato efficace nei miei confronti, se non facendomi ridere quella mezza volta, però è chiaro che una commedia per quanto possa non piacermi, se cerca di farmi ridere in tutti i modi, almeno una volta ci riesce.

In conclusione, reputo il gioco molto valido ai giorni nostri, ma non più all’altezza del periodo in cui viviamo per ovvie ragioni.

E voi, siete fan della saga o siete nuovi giocatori dell’irriducibile Larry? Diteci qua sotto cosa ne pensate!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *