Zero Latency: l’esperienza VR arriva in Italia

Cari FollowHz,

Zero Latency, azienda australiana nata nel 2013 ha aperto il suo primo sito in Italia, noi di 4GameHz crediamo fermamente all’innovazione e abbiamo quindi avuto la possibilità di provarla in anteprima.

Ringraziamo tutto lo staff di Zero Latency Italia che ci ha permesso di realizzare l’intervista che potete trovare QUI e in coda all’articolo.

In questo articolo andremo a scoprire cosa ci riserva la prima sede, situata a Milano in Via Bisceglie 74.

Zero Latency: la location

Zero latency

Hall

Zero Latency ha scelto Milano come prima sede italiana per motivi logistici, infatti tutti i soci si trovano nel capoluogo Lombardo, situata in una zona facilmente raggiungibile sia con il servizio di mezzi pubblici che in auto, il posto è all’interno di un complesso comprendente varie realtà imprenditoriali.

Una volta entrati ci troviamo nella hall, luogo in cui dovremo aspettare il nostro turno di gioco e dove dovremmo registrarci su dei tablet appositi inserendo la nostra anagrafica, inoltre avremo una vetrata che da direttamente sull’area di gioco dalla quale potremo osservare gli altri ospiti durante la loro esperienza.

Infine, sempre nella hall, ci sarà uno schermo dove verranno mostrati i punteggi riferiti alla squadra, al singolo giocatore e la classifica globale.

Quando giungerà il proprio turno verrete condotti in una delle 2 briefing room, due stanze identiche con all’interno tutto l’equipaggiamento (8 backpack con visori e cuffie, 8 fucili e 8 battery pack) e un televisore che servirà ad effettuare il briefing.

Infine, potrete entrare nell’area di gioco e vivere questa esperienza indimenticabile.

Zero Latency: le esperienze

zero latency

FarCry VR

Zero Latency avrà al lancio tre esperienze che verranno arricchite con il passare del tempo, attualmente potrete provare i seguenti titoli:

  • Engineerium: titolo platform senza nemici, primo titolo da provare per prendere familiarità con l’attrezzatura, platform tridimensionale dove i tuoi sensi verranno abilmente ingannati facendoti percepire la gravità in modo totalmente differente.
  • Undead Arena VR: titolo puramente FPS, i giocatori si troveranno ad affrontare orde di zombie all’interno di un’arena, l’obiettivo è sopravvivere totalizzando il massimo dei punti
  • Singularity: esperienza Sci-Fi, ottimo connubio tra FPS ed esperienza sensoriale, l’equipaggio è scomparso e la stazione spaziale pullula di nemici, esperienza ottima con livello di difficoltà in costante crescita e ottimo boss finale.

Altri titoli verranno aggiunti col passare del tempo.
Nel mese di Settembre, in partner con Ubisoft, uscirà una esperienza relativa a Farcry 3 intitolata: Farcry VR: Dive Into Insanity.
Successivamente, tra Settembre ed Ottobre usciranno esperienze in salsa Horror per la ricorrenza di Halloween e un titolo PvP.
Infine, il parco giochi, si amplierà di almeno un nuovo titolo all’anno.

Zero Latency: la tecnologia

zero latency

Attrezzatura

Zero Latency ha fatto molta strada dalla sua nascita in Australia fino ad oggi, hanno affrontato sfide tecnologiche una dietro l’altra per migliorare l’esperienza che oggi ci offrono e sono in continua evoluzione.

Attualmente la generazione di backpack utilizzati è la Gen 2, i backpack contengono al loro interno un computer HP creato appositamente per l’esperienza VR, il quale dà anche energia alle cuffie, infine altre due batterie verranno collegate per garantire abbastanza potenza a tutta l’attrezzatura liberandoci dalle limitazioni che potrebbe comportare un collegamento elettrico esterno.

Questa esperienza è quindi priva di qualsiasi limitazione nel movimento, potrete muovervi liberamente e, all’occorrenza, anche abbassarvi per, ad esempio, schivare attacchi nemici.

Questa esperienza, tuttavia, non può ancora essere portata in campo aperto poiché l’intera area di gioco è stata registrata ed esiste dentro al server, non si esclude però che in un futuro si potrebbe portare questa esperienza in ambiente esterno grazie anche all’avvento di nuove tecnologie come l’attuale crescita del 5G.

Infine, se siete preoccupati di soffrire di nausea, vertigini o malessere in generale non preoccupatevi, il team di Zero Latency ha lavorato a questa Gen 2 per ridurre al minimo la motion sickness, il ritardo tra le tue azioni e il gioco è pressoché nullo e ciò non porta a quella disconnessione tra cervello e movimento che porta ad avere sensazioni sgradevoli.

Zero Latency: i costi

zero latency

Zero Latency ha una serie di esperienze diversificate ed ognuna ha i suoi costi e la sua durata.

Engineerium che è l’esperienza più economica ed anche più breve ha un costo al pubblico di 22€ a persona, la durata stimata dell’esperienza è di circa 15 minuti ed è ottima per iniziare a prendere familiarità con il visore.

Undead Arena VR è una sorta di doppia esperienza, con un costo di 39€ a persona e sono 2 esperienze da 15 minuti, in questo modo hai la possibilità di riprovare subito una seconda volta lo scenario per migliorare il tuo punteggio.

Singularity, invece, è una esperienza di 30 minuti circa con un costo di 39€ a persona, per fare un paragone costa quanto un biglietto di un parco divertimenti.

Inoltre, per poter apprezzare appieno l’esperienza offerta da Zero Latency, potrete scegliere dei pacchetti contenenti più di un’esperienza, uno dei possibili pacchetti comprende una sessione di Engineerium per prendere confidenza con l’ambiente e poi una sessione di Singularity per avere un’esperienza più action.

Durante l’intervista, inoltre, a sorpresa ci hanno fornito un codice sconto utilizzabile da tutti voi FollowHz, infatti se al momento del checkout inserirete il codice sconto “4GAMEHZ” avrete il 20% di sconto, questo codice sarà valido fino al 31 Luglio.

Infine, se volete fare un regalo diverso dal solito, c’è il gift voucher, questa voce ti permette di regalare l’esperienza che preferisci recapitando l’ordine ad un indirizzo mail da te scelto.

Zero Latency: la mia esperienza

zero latency

Lo Staff

Zero Latency mi ha fatto provare in anteprima la sua attrezzatura e devo ammettere che, nonostante le aspettative fossero molto alte, le ha di gran lunga superate.

Il 1 Maggio ho avuto l’onore di intervistare uno dei soci fondatori di Zero Latency Italia e provare in anteprima due dei tre titoli messi a disposizione del pubblico, in particolare Engineerium e Singularity.

Entrambi i titoli sono stati immersivi in un modo mai visto prima, Engineerium ha avuto un impatto enorme, nonostante io non mi reputo molto condizionabile, il sistema messo in piedi da Zero Latency mi ha davvero trasportato in un mondo dove prospettiva e gravità seguivano regole totalmente diverse rispetto a quelle a cui siamo abituati.

Dentro di noi sapevamo che eravamo su una superfice piana, ma la sensazione era quella di essere veramente dentro ad un platform con cambi di gravità.

Il secondo titolo che ho testato è Singularity, da amante di tutto il mondo Sci-Fi l’ambientazione mi ha subito catturato, appena apparvero i nemici mi immersi completamente nel gioco e l’esperienza è stata fenomenale, mi sentivo il vero protagonista di uno dei tanti giochi Sci-Fi.

In conclusione, ringrazio tutto lo staff di Zero Latency Italia per avermi regalato questa opportunità, consiglio a chiunque di prenotare un’esperienza al più presto, è già aperto al pubblico fino a sei giocatori per sessione e provate a battere i punteggi miei e dello staff.

Vi ricordo che con il codice “4GAMEHZ” riceverete il 20% di sconto e raccontateci la vostra esperienza.

Cosa ne pensate?

Il VR è il futuro dell’intrattenimento?

Anche voi aspettate un Ready Player One?

 

5 2 votes
Voto Articolo

Dicci la tua!

2 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x