Hey,listen!★ Ciao car* FollowHz, qui è Zelda con un nuovo articolo interessante per voi. 

Ho stilato una lista contenente alcuni dei giochi anni ‘80 che, secondo me, rientrano appieno tra i migliori e vi consiglio quindi di giocare e recuperare assolutamente. Buona lettura!

I migliori giochi anni 80

Bubble Bobble – 1986

Bubble Bobble è un videogioco arcade platform prodotto dalla taito, ha come protagonisti due piccoli draghetti chiamati Bub e Bob, capaci di sputare bolle. Baron Von Blubba, per ordine di Grumple Grommit, ha rapito le sorelle e le fidanzate dei due fratelli e ha trasformato questi ultimi in draghetti che sputano bolle. Il nostro scopo sarà quindi quello di completare 100 livelli in modo da liberare le fidanzate e le sorelle dei protagonisti.

Successivamente nel 1994 uscì Puzzle Bobble, un successo clamoroso nelle sale giochi di tutto il mondo. Uno dei giochi cult nella storia dei videogames. Armati del vostro cannoncino, sparate bolle colorate verso quelle già presenti nel quadro, cercando di colpire le sfere in modo da formare gruppi di almeno tre bolle dello stesso colore.

SimCity – 1989

Alzi la mano per chi ha giocato a SimCity? Il primo gioco di simulazione della gestione di una città sviluppato per Amiga e MacOs, nel 1994. Seguirà SimCity 2000 con una grafica migliorata rispetto al primo.

Nel gioco hai la possibilità di creare una nuova città personalizzandola da zero oppure da una città già esistente. Per migliorare la vita dei sim-cittadini occorre occuparsi tutti quei servizi utili alla loro sopravvivenza.

Super Mario Bros – 1985

Nintendo a metà degli anni ’80 sfoggia i mitici fratelli idraulici Mario e Luigi; Un’avventura mozzafiato che ha fatto un successore e ancora oggi sono tra i preferiti di molti.

The Legend of Zelda – 1986

Arriva sul mercato una delle saghe più belle e avventurose di casa Nintendo.

Il gioco fu ispirato dalle avventure immaginarie di Miyamoto nei boschi della sua casa quando era piccolo. La prima iterazione della saga è ambientata nel regno di Hyrule e segue le avventure del giovane Link, che deve salvare la Principessa Zelda (sapevi che il nome è ispirato a quella della scrittrice di Zelda Sayre Fitzgerald?) dalle grinfie del malvagio e cattivo Ganon recuperando gli otto frammenti chiamati Triforza.

Donkey Kong – 1981

Continuano le avventure del fantastico idraulico Mario, con uno dei nemici più conosciuti e amati: lo scimmione Donkey Kong. In questa prima avventura Mario deve salvare la principessa Peach.

Tetris – 1984

Penso che sia uno dei videogiochi più conosciuti e celebri di tutti i tempi. Quello che fece (e fa ancora) impazzire tutti, quello dove era difficile fermarsi ad una sola partita. E’ uno dei videogame visti prima nelle sale da giochi, poi su console, console portatili e sui cellulari.

Pac Man – 1980

Diciamolo, anche lui fa parte di tante generazioni e soprattutto anche lui l’abbiamo visto nelle sale da giochi, su console e poi su tutti i dispositivi possibili. Quante ore passate nella speranza di riuscire a sfuggire ai fantasmini, per mangiare la frutta che li rendesse inoffensivi e per prendere tutte le palline che permettevano di avanzare di livello.

Dragon’s Lair – 1983

Un videogioco arcade su laserdisc pubblicato da Cinematronics, basato su filmati a cartone animato realizzati da Don Bluth Animation.

Vestiremo nei panni del cavaliere Dirk the Daring (Dirk l’Ardito) che ha il compito di salvare la principessa Daphne dal crudele drago Singe che si nasconde nel castello stregato dell’oscuro mago (Mordrok). Dirk dovrà superare indenne tutte le insidie che si celano in ogni stanza del castello per cercare di giungere nella tana del drago e liberare Daphne, tenuta prigioniera in una sfera di cristallo. Per farlo dovrà uccidere il drago e strappargli dal collo la chiave che apre la sfera nella quale è rinchiusa Daphne.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ricopia i numeri che vedi in basso *