Lady Dimitrescu: ipersessualizzazione in Resident Evil 8?

Salve a tutt*, Followhz!

Sicuramente avrete letto o visto il trailer dell’ottavo episodio di Resident Evil (Village, lo trovate qui) e avrete notato, anche senza un interesse verso il gioco, che la presenza di Lady Dimitrescu all’interno del nuovo episodio ha fatto molto parlare… praticamente chiunque!

Il Direttore, i cui sensi da “c’è qualcosa che non va” si stanno acuendo da quando mi ha conosciuta, mi ha chiesto cosa ne pensassi ed eccomi qui, con alcune osservazioni sull’argomento che sta scaldando il web ovvero “Quanto è alta Lady Dimitrescu?”

La risposta breve è: “Non lo so e non mi interessa”. O meglio: “Non lo so e non mi dovrebbe interessare”. Ma dato che questo è un sito di informazione, cerchiamo di sviscerare meglio la questione.

Come nasce Lady Dimitrescu

Secondo un’intervista rilasciata da Tomonori Takano, art director della Capcom responsabile del design della vampira, l’ispirazione di Lady Dimitrescu altro non è la fusione di tre donne ben conosciute a chi si interessa di temi gotici o horror.

La prima donna, infatti, altri non è che Elizabeth Bathory la Contessa Sanguinaria vissuta a cavallo fra il 1500 e il 1600 in Ungheria, famosa per essere stata una serial killer accusata di aver torturato e ucciso centinaia di giovani donne.

La seconda donna non ha bisogno di presentazioni, altri non è che Morticia Addams una delle donne più amate e ammirate del XX secolo oltre che una delle più importanti donne della sottocultura goth; tutt’ora vista come l’eccezione rispetto alla rappresentazione classica delle mogli e delle donne americane e considerata un’icona femminista.

Infine, troviamo Hassaku-sama un personaggio delle leggende giapponesi sulla quale, in Italia, si trovano poche informazioni. Hassaku-Sama è una donna alta più di due metri che indossa un cappello a tesa larga che sembra portare alla morte, entro pochi giorni, chiunque lei prenda in simpatia.

Lady Dimitrescu potrebbe essere alta più di due metri. E quindi?

Di per sé non dovrebbe essere un dato di particolare rilievo; oltretutto, dai trailer diffusi dalle pagine ufficiali di Resident Evil, la Lady vampira appare per qualche secondo, molto poco per inferire chissà quali informazioni.

Eppure, facendo una rapida ricerca su Google scrivendo, appunto, “Lady Dimitrescu Resident Evil” non si parla d’altro. O meglio, gli argomenti sono fondamentalmente due: quanto è alta e quanto è sexy.

Ora, io non sono una grande esperta e ho guardato i trailer su consiglio di Max, ma una cosa mi ha stuzzicato l’attenzione molto più di Lady Dimitrescu, tale Mother Miranda che viene citata al telefono proprio dalla Vampira. Chi è? Che fine farà fare al nostro protagonista (al quale ormai mi sono affezionata come se lo conoscessi)?

Lady Dimitrescu e le vampire

Ancora una volta, le case produttrici puntano all’ipersessualizzazione come forma di marketing

Nulla di strano in questo, ormai le persone sono abituate a vedere il corpo femminile come escamotage di marketing, per quanto sia una pratica sempre più criticata. E per quanto avrei voluto scrivere volentieri un articolo sull’errore nell’ipersessualizzare – e quindi tendere a oggettificare – Lady Dimitrescu, ciò che mi ha colpita maggiormente nelle ricerche sono state le dichiarazioni di Takano.

Secondo l’art director, infatti, nessuno nel team creativo immaginava tale successo. Davvero? Nessuno immagina che, mettendo una donna con il seno prosperoso in bella vista per cinque secondi si sarebbe parlato di lei. Vogliamo davvero fingere questi livelli di ingenuità? Andando avanti con le dichiarazioni, poi, troviamo un’altra informazione del tutto inaspettata:

Personalmente, sono stato particolarmente colpito da tutti coloro che hanno affermato di voler essere inseguiti da lei

Quindi, in una società in cui le pubblicità sessiste continuano ad essere all’ordine del giorno per far parlare di sé (in Italia e in tutto il mondo), nessuno si sarebbe mai aspettato che una donna alta, formosa, attraente e, soprattutto, appartenente al mondo gotico che da sempre attrae i non interessati per il “gusto del proibito” avrebbe generato questi risultati?

Le persone che fruiscono di determinati contenuti non sono sciocche

Funziona un personaggio come Lady Dimitrescu per il marketing? Purtroppo sì. Questo è frutto delle dinamiche sociali in cui viviamo, c’è poco da fare. Quello però che non funziona è trattare chi videogioca (in questo caso, ma si adatta a qualsiasi contenuto) come se non riuscisse a percepire che determinate scelte sono state fatte per far parlare di sé con l’obiettivo (riuscitissimo!) di creare hype in attesa della data di rilascio.

Fatemi sapere che ne pensate, se anche voi avete avuto l’impressione che sia stata una strategia di marketing mascherata da ambientazione goth o se, secondo voi, dietro la creazione di Lady Dimitrescu c’è davvero solamente la volontà di creare un personaggio inaspettato.

A presto

0 0 vote
Voto Articolo
Written by
Ciao a tutt*, Sono Giulia, dottoranda, psicologa ed interessata al femminismo e alla parità di genere. Ho scoperto 4GameHZ da uno schiavista di nome Massimiliano. Scrivevo senza videogiocare e con il tempo ho scoperto che videogioco pure, spesso senza saperlo. Sono capo scout ormai da qualche anno, scrivo per diletto, provo a fare mille cose ma senza un Giratempo spesso è più difficile del previsto. Adoro le serie tv, potrei fare il rewatch di Friends ogni mese (e non è nemmeno la mia serie preferita), ho dovuto comprare un Kindle perché nella mia camera non c’era più spazio per me a causa del gran numero di libri. Credo fermamente che facendo cultura si possa cambiare il mondo, quindi provo a cambiare il mondo uno spiegone alla volta (e anche con gli shampoo solidi ma non credo sia questo il posto per metterci anche a parlare di questo).

Dicci la tua!

1 1
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x