Baldur’s Gate 3 Early Access: Primi contatti multirazziali

Bentornati cari Followhz,

State pronti per esplorare l’ignoto!!!

Baldur’s Gate 3 Early Access è una rivoluzione nel mondo ruolistico, con osservazioni giunte a seguito delle prime ore di gioco.

Si tratta infatti di una produzione mastodontica, dalla bellezza sopraffina, che lascia estasiati grazie alla libertà concessa al giocatore, contestualizzando ogni possibile mossa da noi compiuta, perfino le scelte più assurde e crudeli. Un risultato davvero incredibile, che siamo riusciti a percepire fin dalle prime ore di gioco.

Larian Studios questa volta sta portando a termine un compito che mai avrei ritenuto possibile, ovvero inglobare l’imprevedibilità dei giochi di ruolo cartacei in un videogioco con rotte già predefinite. Dunque se anche voi vorrete addentrarvi nei Forgotten Realms scoprirete esperienze che solo una buona sessione di Dungeon & Dragons riuscirà a farvi vivere. 

Ma immergiamoci dunque in questo mondo in continuo rischio di guerra, comprendendo tanti elementi fin’ora lasciati in sospeso per delineare i tratti iniziali dell’Early Access di Baldur’s Gate 3.

Versione Provata: Google Stadia
Risultati dello Streaming: Ottimi

Baldur's Gate 3 Early Access

Baldur’s Gate 3 Early Access – Critical Success

Il fulcro principale intorno al quale possiamo costruire questo primo contatto con Baldur’s Gate 3 Early Access sono i dadi. Quegli oggettini a 20 facce contro cui lanciamo le peggiori maledizioni in caso di pessimi valori sono i veri protagonisti di questo progetto sviluppato con il cuore. Ogni elemento narrativo o di mero combattimento si basa sul lancio dei dadi, che virtualmente determineranno la prosecuzione della nostra avventura.

Che siano palesati a schermo o resi invisibili per non sporcare scene eleganti a tutto schermo, sappiate che molte parti dei vostri percorsi narrativi sarannno dettate dal caso, un elemento innovativo e che reputo geniale, aumentando incredibilmente la rigiocabilità.

Il tutto viene inoltre reso con un lavoro contenutistico magistrale, che già nelle prime ore ci fa assaggiare la meravigliosa sceneggiatura di Baldur’s Gate 3 Early Access. Ogni dialogo è perfettamente consono al contesto in cui viene pronunciato, e si modella a seconda dei risultati ottenuti grazie alle svariate prove e tiri con cui avremo a che fare.

Baldur's Gate 3 Early Access

Baldur’s Gate 3 Early Access – Ispirazioni Bardiche

Il pathos delle varie ambientazioni che ci verranno poste davanti non poteva non essere esaltato da una soundtrack di pregevolissima fattura, che vedrà un incredibile world premiere al Game Music Festival 2020, di cui vi abbiamo parlato in quest’articolo. Le OST del videogioco muovono i propri passi insieme al giocatore, aumentando e abbassando i propri toni a seconda delle situazioni che avvengono a schermo.

L’incredibile varietà proposta dai responsabili del sonoro del prodotto dona all’opera un non so che di celestiale, che rilassa ma incita allo stesso tempo gli eroi da noi controllati. Una singola traccia può cambiare completamente la nostra percezione di una delle tante location che esploreremo nell’esperienza, senza dimenticare ovviamente una sfera pop moderna che appare indissolubilmente.

Peccato solo per alcuni bug audio che ho riscontrato, unico neo di un comparto ben sviluppato. Un elemento purtroppo legato alla fase dello sviluppo in cui il prodotto si trova, con hotfix e patch che vengono caricate in continuazione su Steam e Google Stadia.

Baldur's Gate 3 Early Access

Baldur’s Gate 3 Early Access – Terrore Glitchato

Come già ribadito più di una volta, Baldur’s Gate 3 Early Access rappresenta innanzitutto un esperimento, nonché un velato Beta Testing. Infatti alla bellezza e libertà ruolistica, nonché allo splendido lavoro in termini di Gameplay e Combact System, si affiancano i nemici più ostici contro cui sarete in grado di combattere: Glitch e Bug.

Avventurarsi nelle lande delle Forgotten Realms provocherà non pochi grattacapi a voi appassionati, incontrando crash improvvisi, assurde visioni lovecraftiane dovute a una modellazione dei personaggi ancora da rifinire e alcune inspiegabili cutscenes che tutt’ora non sono riuscito a inquadrare.

Osare e uscire dai canoni del gioco, cosa che Baldur’s Gate 3 consiglia caldamente, porterà in voi un terrore psicologico non indifferente, dovuto alla possibilità di trovare quest non ancora del tutto completate o scontri inizialmente non premeditati. Un rovescio della medaglia non indifferente, ovviamente risolvibile in un futuro non molto lontano.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere nello spazio riservato ai commenti!

0 0 vote
Article Rating

Diteci la vostra!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x