PS5 Revealed: Ecco Cosa ne Penso

ps5 reveal

Salve a tutti, cari followhz.

Sia che avete visto che no la conferenza di PS5 Revealed, ecco a voi la mia opinione sulla suddetta, oltre che sui singoli giochi.

Premessa: personalmente, non mi interessa affatto la forma di una console e di un joypad, a meno che non facciano una cafonata come il controller N64.

La conferenza, di per sé, mi ha abbastanza soddisfatto: poche parole e dritti al sodo ma, d’altronde, è ciò che i fan si aspettavano e la Sony non poteva più rimandare.

La conferenza cominciò con la RockStar che, anziché fare un semplice tweet, preferì interrompere la conferenza dicendo: continuate a giocare a GTAV che su PS5 vi diamo tanti soldi per l’online… grazie, Rockstar, grazie.

Marvel's SpidermanDel nuovo Marvel’s Spiderman, non sembra ci sia granché da dire: piacevole, perlopiù per i fan Marvel, sembrava volessero dirci che il protagonista è Miles Morales… indice di un futuro crossover?

Di Gran Turismo7 non sono un grande fan del genere, ho sempre preferito dei rally più fantasiosi alla MarioKart ma, senza dubbio, questo nuovo Gran Turismo pare davvero fatto bene.

Non sono nemmeno stato un grande fan di Ratchet & Clank, però il meccanismo di cambiare mondi così velocemente e radicalmente mi ha davvero lasciato senza fiato.

Project AthiaVorrei dirvi qualcosa su Project Athia, ma è stato mostrato ben poco: qualche bestia, una protagonista veloce in Mirror’s Edge e qualche combattimento frenetico nella foresta.

Con Stray, si è subito notato lo stile comune in molti giochi indie: controllare un gatto in una città di robot depresso, molto curioso davvero.

Returnal sembra assolutamente un’avventura di fantascienza molto coinvolgente che ci lascerà col fiato sospeso fino alla fine… anche se si vede che ha Alien tra le references.

Per quanto riguardo Sackboy: A Big Adventure, non ne sono legato come molti di voi non avendo avuto all’epoca una PSVita con Little Big Planet, ma un suo tributo è assolutamente gradito, dimostrando anche che la Sony non dimentica anche i giochi “più semplici” come può essere questo semplice platform tridimensionale. L’unica pecca è che, appena l’ho visto, ho pensato a Super Mario 3DLand, ma penso fosse inevitabile.

destruction allstars

Destruction AllStars sembra un crossover tra Destruction Derby+ RocketLeague+Carmageddon, il che sembra fighissimo. Solo che, solitamente, quando nei giochi ci sono le parole “All Stars”, mi aspetto l’inserimento di personaggi famosi dei videogiochi come ad esempio Brawlhalla e Super Smash.

Kena: Bridge of the Spirits mi ha incuriosito, non tanto per l’essenza mistica che trasmetteva, bensì perchè era combinata con uno stile d’animazione simildisneyano che non mi aspettavo per un gioco così mistico.

Goodbye Volcano High è forse il gioco che ho capito di meno, mi ha solo ricordato Bojack Horseman, ma niente di più, quindi, manco ho una vaga idea di cosa può essere un gioco perché che gioco può uscire da Bojack Horseman?

OddWorld: SoulStorm, personalmente, mi ha molto interessato, come tutta la saga per intero, anche devo giocarla per bene per dire qualcosa.

GhostWire

Ghostwire: Tokyo è stato praticamente una fregatura perché dal primo teaser mi aspettavo un gioco totalmente diverso: introspettivo, basato sulla solitudine mentre capivi dov’erano spariti tutti. Ciononostante, questo paranormale ed il fatto di attaccare con le mani, che fa lontanamente pensare a Dragonball, non mi è per nulla dispiaciuto, ma avrei preferito un gioco più simile a quello che pareva dal primo teaser.

Che dire per Jett: The Far Shore, un altro curioso gioco di fantascienza che sembra, però, molto originale e introspettivo, da non perdere.

GodFall mi è sembrato molto figo, se non che sembrava fosse un mix tra Doom e DarkSiders.

SolarAshSolar Ash dimostra, per l’ennesima volta, il fascino indie che riesce a distinguersi da un gioco tripla A. Però, per essere chiari, non sto dicendo che gli indie sono meglio dei tripla A, dico che sono due pezzi di un puzzle che si completano a vicenda dando ognuno un contributo all’arte videoludica in maniera diversa.

E che dire di HitMan 3? Il sequel molto atteso dai fan che ho anch’io molto interesse a recuparare.

Astro’s Playroom, invece, non fa proprio per me: sembra che il target sia quello dei più piccoli. Un platform 3D addirittura di troppo perché c’è già SackBoy, se vogliamo, simile, ma più interessante da giocare.

Little Devil Inside mi ha davvero sorpreso perché sembra uno Zelda però con componentistiche survival, tendenti all’horror, ma con una scena comica di nosense davvero inaspettata.

NBA 2K21 ha fatto vedere giusto quanto hanno fatto bene il sudore ai giocatori, ma non mi interessa più di tanto il basket come videogioco.

BugSnax (Young Horses) si era presentato nel peggiore dei modi poi, però, ha rivelato una meccanica interessante: ciò che mangia il personaggio, ne assume l’aspetto in una parte del corpo, come nell’esempio: quell’animale mangia una fragola e la mano diventa fragola. Il problema è che è fatto dai creatori di Octodad, quindi, non so se aspettarmi qualcosa di stupido o di interessante.

Per quanto riguardo il remake di demon’s soul, che ve lo dico a fare? Affascinante come volete, ma se già ho trovato difficoltà coi DarkSouls, evito, grazie.

Anche DeathLoop è davvero particolare: ha una trama ancora misteriosa, ma la meccanica di dover morire più volte per cambiare l’esito della partita non l’avevo mai vista.

Resident Evil 8Ed ora, arriviamo a Resident Evil 8: ho aspettato che la Capcom avesse fatto un gioco più duale per i fan del vecchio e del nuovo Resident Evil, e invece no: continuano a metterci un personaggio vecchio (come Chris, in questo caso) per poterlo chiamare Resident Evil 8. Sento spesso dire che la saga sta cambiando per necessità… allora, io so che a molti di voi non è piaciuto Resident Evil 6, dopodiché hanno introdotto Wesker Jr che volevano e dovevano approfondire, ma di questo passo, mi sa che non lo rivedremo mai più.

Successivamente, la Capcom ha mostrato anche il suo tentativo, perfettamente riuscito con Pragmata, di seguire il trend di “giochi nello spazio” ed anch’esso mi ha incuriosito parecchio.

E, per ultimo, abbiamo il sequel di Horizon Zero Dawn. Che dire, graficamente è uno spettacolo ed anche il gioco non sembra male, ma anche stavolta non hanno mostrato granché.

E voi, cosa ne pensate dei giochi mostrati al PS5 Revealed? Fatemelo sapere nei commenti.

4.4 5 votes
Article Rating

Diteci la vostra!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x