SuperMario64 su PC Senza Emulatore e la Severità della Nintendo

Salve a tutti, cari followhz.

Degli sviluppatori fan di SuperMario, sono riusciti a sviluppare una versione di Super Mario per PC, senza, quindi, aver bisogno dell’uso di un emulatore. Molti di voi, forse, si staranno chiedendo il motivo di tale azione, considerando la difficoltà nella sua riuscita e la ferocia della Nintendo in confronto di qualsiasi gioco creato dai fan, persino se si tratta un semplice tributo del SuperMario Battle Royale, di cui abbiamo parlato in questo articolo (ormai, il gioco, purtroppo, eliminato).

Il motivo è molto semplice: sebbene esistano gli emulatori, come ben saprete, questi programmi rispecchiano, nel bene e nel male, le prestazioni delle console originarie. Il che significa che cambia tantissimo nella sua grafica e fluidità se abbiamo un SuperMario64 che viene eseguito nel PC senza la limitazione fedele dell’emulatore del N64, come potete vedere in questo breve video:

Ma non vi stupite se questo gioco rimane ancora cubico perché non dipende dalla qualità grafica, o meglio, per non avere più la grafica cubica dei vari personaggi, servirebbe una vera e propria remastered come fece la Nintendo per la sua versione per DS (motivata, perlopiù, da dimostrare la potenzialità della sua ultima console dell’epoca). Concordo anch’io che sarebbe stato meglio, quindi, vedere una versione per PC della sua versione per DS, ma penso che la sua conversione da DS a PC sarebbe stato ancora più complicato e la ferocia di Nintendo sarebbe stata ancora più pesante considerando che fosse anche un gioco più recente.

Ma non soltanto: questo porting può anche essere migliorato con varie app di terze parti come un primitivo raytracing e, naturalmente, è compatibile coi joystick Xbox.

Mario64Ora, pare che questo progetto sia, giustamente, illegale poiché coincide stranamente con il trapelamento di alcuni dati dei codici sorgenti dai server Nintendo della sue vecchie console, tra cui, appunto, il N64.

Dal canto mio, odio il copia-incolla, se così fosse, da un gioco all’altro, ma se si tratta già di un porting, lo trovo un ottimo esercizio per gli sviluppatori emergenti e mi sembra giusto poterlo distribuirlo in giro, senza trarne profitto, però. Certo, in questo modo, si darebbe comunque la possibilità di giocare gratis a SuperMario64, ma consideriamo anche che la versione su N64 è molto vecchia ed io reputo dei giochi così vecchi come prodotti culturali atti principalmente per essere analizzati da appassionati giocatori e sviluppatori per vedere come si sono evoluti i giochi negli anni.

Caso diverso è se abbiamo una mod di Super Mario nata totalmente da sola, senza leggere il codice sorgente del gioco, quindi, creato uguale ad un gioco di Super Mario ma con qualche diversità come powerup o nemici diversi, allora, io sarei favorevole anche alla sua vendita, perché, in quel caso, siamo di fronte ad un tributo, non ad un prodotto rubato, considerando anche il fatto che ci sono un sacco di facsimili su Dreams.

Purtroppo, però, immagino, che in qualunque caso, anche stavolta, la Nintendo agirà pesantemente dal punto di vista penale e cercherà in tutti i modi di bloccare qualsiasi forma di copiatura dei suoi videogiochi.

E voi, cosa ne pensate? Credete la Nintendo sia troppo severa e anche voi apprezzate qualunque opera fanmade che non sia un semplice copia-incolla dei giochi?

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x