MARIO KART STRONCATO DALLA CRITICA

Salve a tutti cari followHz,
il tanto atteso (dai nintendari di tutto il Mondo e non solo) titolo “Mario Kart Tour” ha esordito sul mercato appena quattro giorni fa.
Quando si parla di un gioco legato all’idraulico più famoso del panorama videoludico, ognuno di noi ha delle aspettative molto alte perchè Mario è un personaggio che ha attraversato molte generazioni.

Come dicevo, non c’è stato neanche il tempo di esordire che la critica ha iniziato a muovere i primi passi con aspre critiche verso il titolo.
Posso immaginare che tutto è partito quando tutti eravamo convinti che Nintendo potesse rivedere un po’ la politica sulle casse premio rinunciando ad una grossa fetta di guadagni sicuri.
Mario Kart Tour sembra un disastro e praticamente tutti sono d’accordo sul fatto che sia “follemente avido”. Una definizione che arriva da Reddit ma che viene confermata non solo da utenti sul piede di guerra ma anche da moltissimi addetti ai lavori delle testate specializzate più note.

Sono diverse le scelte e gli elementi che stanno scontentando pressoché tutti coloro che stanno provando con mano il gioco. Si parte, per esempio, dal Gold Pass da $4,99 mensili che i colleghi di Polygon definiscono “semplicemente fuori dal mondo” ricordando che per lo stesso prezzo è possibile iscriversi ad Apple Arcade e portarsi a casa una marea di giochi altrettanto se non più validi. Il solo fatto che per giocare alla modalità 200cc (quella più veloce e impegnativa) sia necessario pagare questa quota mensile dimostra come le parole di Nintendo siano sostanzialmente promesse vuote. Va comunque detto che questo aspetto è quanto meno leggermente mitigato dalla presenza di un periodo di prova gratuito di due settimane dopo il quale il gioco però inizierà a far pagare $4,99 il mese successivo a meno che non venga cancellata la sottoscrizione.

Come se non bastasse sono poi presenti tutte le microtransazioni e le meccaniche da gatcha del caso, meccaniche che permettono di sbloccare nuovi kart e piloti attraverso l’utilizzo di una valuta in game chiamata rubini. $69,99 per 135 rubini e $1,99 per 3 rubini sono le due scelte più “estreme” tra quelle possibili. Microtransazioni aggressive che si sposano a un abbonamento mensile, una combo davvero non da poco.

Cari followHz, io non mi definisco un videogiocatore “incallito” (passatemi il termine), però ogni tanto qualche ora giocando a qualche titolo la passo, ragion percui mi ritengo offeso da chi pubblicizza le loot box e a rischio di essere ripetitivo, lancio una provocazione: volete programmare un gioco che contenga casse premio? da utente ne pretendo una versione senza loot-box che mi permetta di giocare tranquillo e guadagnarmi gli upgrade solo grazie alla mia abilità.

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x