MORTAL KOMBAT 11: AL VIA LA SECONDA TAPPA DELL’INTERCONTINENTAL KOMBAT

Salve a tutti cari followHz,
siamo lieti di annunciarvi che la seconda tappa dell’Intercontinental Kombat sta per prendere il via

ma avete ancora tempo per iscrivervi.

Dopo il primo appuntamento, andata in scena a Milano lo scorso 1 settembre, nella giornata di sabato 7 settembre si terrà un ulteriore round di qualificazione. Questa volta nella Capitale, più precisamente presso il centro commerciale Roma est.

Ogni tappa ha un limite di iscrizioni di 150 persone. 100 posti sono riservati per le registrazioni online. 50 posti per le registrazioni dal vivo nelle apposite aree allestite nei centri commerciali coinvolti. Ci si potrà registrare dalle ore 9:30 alle ore 12:30.

Per l’iscrizione online dovete per prima cosa procedere con la registrazione.

Il programma sarà il seguente:

  • 9:30/12:00 – FREE PLAY + ISCRIZIONI
  • 13:30/14:00 – CHECK IN GIOCATORI
  • 14:30/20:30 – COMPETIZIONE
    Cari followHz,cosa dire? più questi tornei vanno avanti, più non posso che esserne felice perchè significa che gli e-sport continuano a catturare sempre di più fan, partecipanti e consensi.
    Non posso non ricordare ogni volta che io sono stato tra i detrattori di questa specialità di sport moderno.
    Cari followHz, a proposito della grande crescita della specialità, è di circa un anno fa l’apertura del CIO ai prossimi giochi olimpici che si svolgerano a Tokyo nel 2020 seppur con molte limitazioni ma allora si parlava solo di rumors che ad oggi non sono state confermate.
    È chiaro che, nel caso i rumors fossero confermati, la possibile novità dei giochi asiatici aprirebbe un nuovo interessantissimo capitolo nel panorama esportivo. A riguardo si è espresso il presidente del Comitato Internazionale Olimpico, Thomas Bach, che ha però precisato che l’apertura si potrà verificare soltanto nei confronti di quei giochi che non promuovano “violenza e discriminazione” in quanto:

i cosiddetti killer game, dal nostro punto di vista, sono contraddittori rispetto ai valori delle Olimpiadi e non possono essere accettati”.

Pertanto per l’eventuale approdo degli eSport alle Olimpiadi ci troveremo di fronte ad una gamma ristretta di videogiochi, eliminando per forza di cose gli sparatutto – che pure rappresentano una larghissima fetta del gaming competitivo.
Questo tipo di politica, però, restringe di moltissimo il campo, guardando quasi esclusivamente alle simulazioni sportive. Via libera dunque ai vari titoli che ripropongono più o meno fedelmente lo sport ‘classico’ di riferimento, come FIFA, NBA 2K, NHL e simili. Al massimo potrà esserci spazio per le simulazioni di guida o per ibridi come Rocket League.
Ad oggi cari followHz, non è ancora molto chiaro se ci sarà spazio per vivere seppur da casa l’esperienza olimpica dei videogiochi, più facile per me nel 2024.
Detto questo, è solo questione di mesi ormai prima dell’inizio della manifestazione che comunque sarà in ogni caso molto godibile.

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x