Home » Notizie » CTR: IN ARRIVO LE MICROTRANSAZIONI

CTR: IN ARRIVO LE MICROTRANSAZIONI

Salve a tutti cari followHz,


parliamo molto spesso qui sopra delle microtransazioni, sappiamo che sono parte integrante di molti titoli e recentemente abbiamo appreso che rappresentano quasi un terzo degli introiti per certe aziende.
Oggi però cari followHz voglio parlarvi di un titolo dal quale non mi sarei mai aspettato una svolta di questo tipo.
Il nuovo aggiornamento di Crash Team Racing: Nitro-Fueled, atteso per la giornata di domani, introdurrà nel gioco anche le microtransazioni.

In un post pubblicato sul blog ufficiale, Activision ha comunicato che i giocatori saranno in grado di acquistare Wumpa Coins attraverso una serie di pacchetti. Per il momento non sono stati resi noti dettagli sui prezzi.

Ciò nonostante è stato garantito che questa nuova opzione non inciderà sulle meccaniche di base del gioco. Sarà ancora possibile guadagnare monete semplicemente giocando, ma chi vorrà accelerare il processo sarà libero di effettuare l’acquisto di monete investendo denaro reale. Tra gli oggetti sono inclusi personaggi e materiali cosmetici da riscattare nel negozio Pit Stop.

Come molti di voi, anche io ho passato la mia adolescenza a giocare questo gioco, dunque trovo questa scelta abbastanza (per non dire del tutto) deludente viste anche le battaglie anti-transazioni che ogni tanto porto avanti.
Qualche riga più in su è riportato che questa scelta non inciderà in alcun modo sul gameplay: bene, lo spero, ma voi fate una cosa intanto: andate a giocare a FIFA 2000 e poi passate qui a raccontarmi se le microtransazioni che oggi si possono fare su un FIFA a caso dal 2013 in poi non vanno ad inficiare il gameplay.

Cara Activision ho due parole anche per te, ma sappi però che non c’è nulla di personale, mi rivolgo a te perchè è di te che si parla ora: quando ero ragazzino aspettavo spasmodico molti giochi (tra cui CTR) per il semplice gusto di giocarli e se si trattava di giochi simulativi di calcio, li aspettavo per vedere le rose aggiornate e giocare ai campionati…all’epoca vendevate, e vendevate tantissimo, poi un giorno, vendere un gioco non vi è più bastato e tutti avete iniziato a bramare soldi extra, a quel punto senza rendervene conto (forse) avete iniziato a creare ed in certi casi a crescere dei ludopatici, non è questo il mondo del gaming che mi piace, non è questo il mondo del gaming che CI piace, pensateci!

A voi, cari followHz, vi chiedo di stare attenti e (come al solito) giocate responsabilmente.


Have your say!

1 0

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami