Retrolovers! In compagnia con l’idraulico più famoso del mondo!

Salve a tutti i nostri Retrolovers!

Questo è l’inizio glorioso della prima rubrica di 4GameHz curata da me, l’Ultra Direttore Max che parlerà di giochi retro con qualche curiosità. Essendo classe 87 ho avuto il piacere di giocare con le prime console e assaporare quei bei giochi pixelosi e maledettamente difficili che da piccolo sembravano ostacoli insormontabili.
Devo ammetterlo mi mancano quei pomeriggi da ragazzino degli anni 90, quando dopo i compiti e prima della consueta partita a calcio infinita con gli amici, sul canale 36 collegavo il mio NES e successivamente il SNES e mi perdevo a giocare e a sviluppare la mia fantasia.
Partiamo subito con la nostra rubrica dedicata ai retrogame con un classico d’autore!
Parliamo dell’immortale e dell’indimenticabile Super Mario, ideato nel 1981 dall’autore di giochi giapponese Shigeru Miyamoto.
Per chi ha avuto la “fortuna” di ricevere il primo NES, il primo gioco inserito nella confezione era Super Mario bros 1 e Duck Hunt con la mitica pistola Zapper; non posso dimenticare i pomeriggi (dopo i compiti ovviamente ndr) passati coi miei genitori ( piu accaniti di me) a giocare con super mario: livelli su livelli, power up persi per strada e quel dannato browser che sembrava immortale mi ha accompagnato per diversi anni della mia giovinezza. Un platform creato ad hoc che ti teneva incollato al televisore e ti permetteva di studiare diverse strategie per superare gli 8 mondi tutti diversi e salvare finalmente la principessa.
I comandi erano ridotti all’essenziale: saltavi e quando prendevi il fiore di fuoco sparavi e basta. facile vero eh? “ma si sparo qui salto la ed il gioco è fatto” e passavano settimane e mesi.

La bellezza di Super Mario stava proprio in questo a mio avviso: niente combinazioni di pulsanti, niente tecnicismi; ti innamoravi degli scenari colorati, dei buffi nemici ma a cui avresti fatto qualsiasi tortura esistente, della musica e del nostro simpatico idraulico che in base ai power up cambiava aspetto e statura e si intrufolava nei tubi verdi per scoprire segreti e scorciatoie.
La nascita di Mario si deve al gioco ” Donkey Kong” dove Mario chiamato “Jumpman” doveva salvare la fidanzata Pauline dalle grinfie del gorilla. Il personaggio piacque è successivamente fu creato appunto Super Mario Bros con la possibilità di usare anche il fratello chiamato luigi ed anch’esso idraulico ma vestito di verde. Da qui una strada in salita con grafica sempre migliore e rompicapo sempre piu divertenti e tenaci passando da console sempre piu potenti fino ad arrivare all’odierna Nintendo Switch con il titolo di “Super Mario Odissey”.
Super Mario vanta la bellezza di oltre un centinaio di giochi usciti dal 1981 ma non solo di stampo platform: lo troviamo in giochi di guida come “mario kart”, in giochi di golf, rompicapo, di ruolo ed educativi, rimarcando la potenza e l’efficacia del franchise di Shigeru Miyamoto che a mio avviso, visto la passione dei giocatori di diverse generazioni avrà ancora da dire per molto, molto tempo.
Il mio Mario preferito e “ Super Mario Bros 64“. Per me oltre ad un valore affettivo, per quell’epoca era un gioco davvero innovativo e riesce a catturare consensi (ed imprecazioni) anche al giorno d’oggi.

Ed il vostro preferito? Il nuovo Super Mario di Switch vi ha convinto?
Scrivetecelo nei commenti, siamo curiosi di saperlo! Bombardateci di like e condivisioni mi raccomando.

Ecco un video di evoluzione di Super Mario interessante:

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

2 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x