HUSTON ABBIAMO UN PROBLEMA!

Salve a tutti cari followHz,


come ormai tutti saprete, in queste ore è stato avvistato un buco nero che sta creando scalpore e parecchie discussioni e sta creando una vera e propria crisi di livello mondiale: hanno “spento” Fortnite mandando a schermo letteralmente un buco nero.
Questa immagine ha fatto si che ovviamente il titolo fosse ingiocabile, tutti i tweet relativi allo stesso sono spariti dal profilo ufficiale, creando per l’appunto il caos a livello globale.
Ovviamente cari followHz, si tratta di una manovra di marketing che a mio avviso è a dir poco geniale visto che negli ultimi mesi Fortnite stava avendo un calo molto drastico e, noi oggi siamo qui che ne parliamo.
Se un ragazzino fissa uno schermo nero per delle ore è certamente una cosa grave ma, quando si sente di una madre che piange perchè il figlio ha speso la bellezza di tremila sterline (messe da parte con la paghetta) per comprare le skin di Fortnite.
Oppure un’altra madre che non sa più come consolare il figlio il quale, a sua volta è devastato perchè anch’egli spendeva tutti i propri soldi in acquisti relativi al titolo in questione.
La situazione è così sfuggita di mano che, addirittura è intervenuta la SONY la quale ha dovuto specificare che gli oggetti e le skin non si sono realmente persi, torneranno perchè cari ragazzini vi dico un segreto: IL BUCO NERO NON E’ REALE!
Io mi rifiuto di credere che ci siano delle persone sull’orlo della depressione soltanto perchè non possono giocare più, oppure perchè come ho detto ha speso un vero e proprio capitale in skin e potenziamenti.

Cari followHz, tralasciando l’ironia che verrebbe facile fare in questi casi, qui è dipinta a ragion veduta una situazione gravissima perchè ripeto che, se un genitore, vedendo piangere disperato il figlio per aver speso tremila sterline (che ricordo essere circa 3.500,00 euro al cambio attuale) per acquisti non fisici, non reali, invece di prendersela con Epic Games (che sta solo facendo il suo lavoro), non si pone due o tre domande sul suo ruolo allora perdonatemi la schiettezza, ma c’è decisamente qualcosa che è andato storto lungo la linea evolutiva.
Ricordiamo che prima dell’uscita del titolo in questione, Epic Games non navigava proprio in acque limpide e serene, poi grazie a Fortnite (gioco che può picere o meno) ha trovato le risorse per risollevarsi e diventare la “casa” che conosciamo oggi.
Per concludere, cari followHz vorrei idealmente stringere la mano al settore marketing di Epic Games per il colpaccio che sta facendo in queste ore.

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

0 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x