Salve a tutti, cari FollowHz!

in attesa dell’uscita imminente di The Devil in Me, cioè il 18 novembre per tutte le piattaforme tranne Nintendo Switch, il nuovo capitolo di The Dark Pictures Anthology, l’attrice Jessie Buckley che interpreta la protagonista Kate Walder si racconta in un’intervista e vediamo altri dettagli sul nuovo horror di Supermassive Games.

The Devil in Me: il capitolo finale della stagione 1

The Devil in Me

Supermassive Games ha dichiarato che questo The Devil in Me sarà il capitolo finale di questa prima stagione dal nome The Dark Pictures Anthology. Anche stavolta, la storia sarà introdotta dal Curatore, una misteriosa entità che sembra conoscere tutto sui personaggi e sulle loro rispettive azioni nel corso di tutta l’antologia. Inoltre, quest’ultimo capitolo sarà ricco di riferimenti delle precedenti avventure, tra oggetti e volti familiari disseminati all’interno della biblioteca in cui si muove l’inquietante narratore, ma non soltanto: The Devil in Me prende addirittura ispirazione da eventi reali, leggende metropolitane e vecchi miti dell’orrore.

The Devil in Me: H.H. Holmes e altri slasher

Il gioco sarà basato sul famoso personaggio storico Henry Howard Holmes, un dottore specializzato in anatomia e laureato all’Università del Michigan, che, una volta trasferitosi a Chicago nel 1886, fondò un lussuoso albergo nei sobborghi di Englewood che presto trasformò in una vera e propria trappola ricca di passaggi segreti, stanze nascoste e meccanismi all’avanguardia per uccidere le proprie vittime nei modi più brutali possibili.

Quando fu arrestato, confessò ben 27 omicidi che fece guadagnare al suo albergo il nome “Il castello degli omicidi”. La sua unica giustificazione è stata di avere il diavolo dentro di sé. Alla sua morte, il corpo del dottore venne sigillato nel cemento, in modo che il suo spirito non sarebbe mai potuto scappare per tormentare altri poveri innocenti. Non solo la storia di H.H.Holmes, ma questo gioco è anche ispirato a vari slasher tra cui Saw per le torture e Shining per le ambientazioni e quindi promette le atmosfere dell’immenso Stanley Kubrick.

The Devil in Me: il gameplay

Come sempre nella saga, ogni personaggio avrà una caratterizzazione unica con punti di forza e di debolezza caratteriale, e la loro salvezza dipenderà dalle nostre scelte, spesso morali, e dagli oggetti che recupereremo, ma ogni personaggio avrà anche dei gadget esclusivi o abilità specifiche come Jamie che può armeggiare con fili e pannelli elettrici grazie alle sue doti tecniche o Mark che può filmare con la sua camera elementi di interesse per prenderne nota mentre Kate scoprirà messaggi nascosti con la sua matita.

Non mancheranno i jumpscare e quicktime event, ma sono stati aggiunti il salto e la scalata, per superare in tempo reale, senza cinematica, piattaforme lontane e ostacoli di vario tipo e potremo anche strisciare attraverso fenditure strette, utili a scovare aree segrete altrimenti irraggiungibili.

The Devil in Me: il cast

The Devil in Me

Ambientato ai giorni nostri, controlleremo una piccola compagnia di produzione televisiva composta da 5 persone che girerà l’ultimo episodio di Architects of Murder, uno show dedicato ai più famosi serial killer americani proprio al World’s Fair Hotel. Ovviamente, dovranno affrontare i misteriosi orrori sepolti tra i meandri della struttura fuggendo divisi da terribili entità.

I 5 protagonisti sono:

  • Charlie Lonnit, leader della troupe, regista del documentario e proprietario della compagnia televisiva interpretato da Simon Bond. Il personaggio è tenace, determinato e disposto a tutto pur di raggiungere il suo obiettivo, a costo di diventare spesso irascibile e nervoso.
  • Kate Walder, interpretata da Jesse Buckley, è la presentatrice dello show ed è un personaggio complesso ed introverso, insicura ma combattiva nel suo lavoro.
  • Mark Nestor, il cameraman nonché ex fidanzato di Kate interpretato da Michael Addo che arricchirà il gioco di tensioni a causa dei loro trascorsi amorosi.
  • Jamie Tiergan è la tecnica delle luci e un personaggio peperino sempre pronto a far valere la propria opinione.
  • Erin Keenan, interpretata da Rabia Maddah, è una ragazza che si occupa delle apparecchiature audio.

The Devil in Me: Jessie Buckley si racconta

Jessie Buckley, l’attrice che interpreta la protagonista Kate Walder di The Devil in Me, ha raccontato di quanto fosse strano stare per ore a recitare un copione così lungo a cui non era abituata, di non aver mai giocato a un videogioco, di aver notato che il personaggio che interpreta è molto più coraggiosa di lei e che alcune morti che ha nel gioco sono veramente spettacolari.

Di seguito, l’intervista completa:

E voi, cosa ne pensate? Attira anche voi il capitolo finale di The Dark Pictures Anthology? Ditecelo qua sotto!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ricopia i numeri che vedi in basso *