Home » Notizie » 5G, CINQUE COSE DA SAPERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI VIEOGIOCATORI!

5G, CINQUE COSE DA SAPERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI VIEOGIOCATORI!

5G, CINQUE COSE DA SAPERE PER TUTTI GLI APPASSIONATI VIEOGIOCATORI!

Salvissimamente salve FollowHz!

Il sito Ericsson.com ha stilato una lista di cinque importanti punti che i videogiocatori dovranno tenere presente riguardo il 5G.

Eccoli qui di seguito:

1 La Velocità.

Il 5G è veloce, nel senso più pieno del termine. Talmente tanto da poter superare di ben 20 volte la  velocità del 4G.

Ciò significa che durante il tempo impiegato per scaricare solo un documento con il 4G questi sarebbe stato  scaricato 20 volte più rapidamente  su un network basato sul 5G.

In altre parole, è possibile scaricare ben 10 giochi nel medesimo tempo in cui con il 4G si riuscisse salvare nel proprio software la metà iniziale del primo!

2 Il 5G ’ Avrà Una Bassa Latenza, Di Pochi Millisecondi.

Il 5G avrà anche una latenza molto bassa, di pochissimi millisecondi.

Per la precisione, si passerà dagli attuali 20 millisecondi a soli 5 millisecondi, una differenza di 15 millisecondi, ovvero il tempo impiegato da un colibrì per compiere un solo battito d’ali.

Inizialmente questa differenza potrebbe non sembrare grande, ma in seguito risulterà evidente una volta osservata in molte forme di gioco, sia competitive  che non. Ogni aspetto dei giochi  ha i propri tempi di latenza integrati.

Per render ancor meglio l’idea, occorrono almeno 20 millisecondi prima che il cervello umano  registri qualcosa visto su uno schermo e altri ancora per comprenderla e decidere come reagirvi.

Risulta quindi che tra i processi di elaborazione operati dal cervello, la loro riconversione in azione e la relativa comparsa sullo schermo sia passato un tempo significativamente lungo, dell’ordine di decine e decine di millisecondi.

 Di per se stessi 15 millisecondi non costituirebbero un tempo lungo, ma sono quel lasso di tempo in più rispetto a tutte le altre attività  tra un utente e il proprio avversario prima che qualsiasi possa essere compiuta.

Questo paradosso di accumulo è ciò che segna la differenza tra vita e morte durante una sessione di League of Legends.

Mari Takahashi – o “AtomicMari” – una delle più importanti giocatrici del mondo videoludico, ha provato i giochi su 5G in occasione del Mobile World Congress di Los Angeles e ha dichiarato quanto segue:


“Quello che noto è che, sto giocando a Destiny 2 insieme ad altre due persone nella mia squadra, e questo è un gioco multiplayer con molti mob e nemici, tutte cose che in un titolo di quel genere causerebbe molti problemi di latenza.

Quello che noto qui è che non sembra esserci alcun problema di latenza.
E questo è davvero fantastico.”

(Immagine tratta da Ericsson.com).

3 IL 5G Sbloccherà il VR Dalla Propria Dimensione Virtuale.

Per quel che riguarda il futuro del mondo videoludico, il 5G porterà a una rimozione dell’aspetto “virtuale” della realtà virtuale aprendo così la strada a un nuovo livello della dimensione videoludica.

Come? Attraverso vari modi. tramite la velocità e bassa latenza, la considerevole potenza di elaborazione può sussistere nel cloud, consentendo alle cuffie VR di non dover impiegare i cavi, la grafica dei giochi sarà priva di interruzione e dotata di risoluzione più elevata che mai, il tutto  fornendo esperienze tattiche reali in cui i giocatori potranno ricevere feedback aptico.

4 Il 5G Renderà Reale la Realtà Aumentata.

Il 5G sarà in grado di fornire tecnologia per giochi ben più immersivi di quelli attuali, con largo uso della realtà aumentata.

In un report di ConsumerLab dal titolo “Ready, steady, game!”, è risultato che per molti giocatori una delle principali motivazioni giocare è quello di poter evadere dalla realtà, e sarà tanto più facile riuscire ad evadere quanto più risulterà immersiva l’esperienza videoludica.

Il 48 percento di tutti i consumatori ha affermato, per i prossimi 5 anni, di voler fare uso della realtà aumentata in un’ampia gamma di media, compresi (naturalmente) quello videoludico.

Altro elemento interessante riguarda l’attuale generazione dei giocatori di realtà aumentata: 7 su 10 è dell’idea che l’’AR è in grado di offrire un’esperienza di gioco totalmente nuova, e quindi è lecito pensare che non si tratterà di una evoluzione minore.

 E tuttavia, allo stato attuale, sussiste una certa delusione dovuta al ristretto campo visivo dei giochi AR odierni.

Fino a quando tale problema non verrà risolto, non si potrà usufruire di una vera immersione di gioco.

5 Il 5G Permetterà Una Maggiore Flessibilità.

Ultimo ma non meno importante dei cinque punti riguarda flessibilità, garantita dalle ben più elevate capacità di trasmissione del 5G, potendo così trasmettere i contenuti per VR e AR direttamente dal cloud (di fatto ci si potrà aspettare la stessa flessibilità riscontrata su piattaforme di video streaming come Netflix).

Se questa notizia ha stuzzicato la vostra curiosità, fatecelo sapere nei commenti!

(Immagini tratte da GamesRadar.com, PCmag.com e TheVerge.com).


Have your say!

0 0

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami