I SOCIAL DIRETTAMENTE CONNESSI ALLA DEPRESSIONE GIOVANILE

Salve a tutti cari followHz,
secondo un nuovo studio


condotto dai ricercatori del Sainte-Justine Hospital di Montreal il tempo passato davanti allo schermo, in particolare con i social media, è collegato a un aumento dei sintomi depressivi negli adolescenti.

Il team di ricerca, guidato da Patricia Conrod, ha studiato la relazione tra depressione ed esposizione allo schermo per un determinato tempo negli adolescenti per un periodo di quattro anni.
La Conrod ha poi aggiunto:

Quello che abbiamo notato più e più volte è che gli effetti dei social media erano molto più evidenti rispetto ad altri effetti per altri tipi di tempo trascorsi sullo schermo digitale

Lo studio si è svolto su un gruppo di 3800 giovani adolescenti di trentuno scuole di Montreal.

Gli adolescenti hanno auto-riferito il numero di ore settimanali in cui hanno utilizzato i social media (come Facebook e Instagram), i videogiochi e la TV.

Conrod e il suo team hanno riscontrato un aumento dei sintomi depressivi negli adolescenti quando usavano social media e TV.

Lo studio è stato pubblicato su JAMA Pedatrics, una rivista pubblicata dall’American Medical Association.
Lo studio ha rilevato che il consumo di social media può essere il più dannoso. Conrad e Elroy Boers, hanno scoperto che i crescenti sintomi della depressione sono legati all’essere attivi su piattaforme come Instagram, dove i ragazzi hanno maggiori probabilità di confrontare le loro vite con le immagini “sfarzose”.

Espone i giovani a immagini che promuovono il confronto sociale verso l’alto e li fa sentire in colpa verso se stessi

Lo studio ha anche testato se il tempo passato davanti allo schermo stava allontanando da altre attività che potrebbero ridurre i sintomi depressivi, come l’esercizio fisico, ma è stato rilevato che non è così.

La scoperta più sorprendente per Boers è stata che il tempo trascorso a giocare ai videogiochi non contribuisce ai sintomi depressivi.
Il Dr. Martin Gignac, psichiatra infantile e adolescenziale presso l’Ospedale pediatrico di Montreal, ha affermato che negli ultimi anni c’è stato un aumento nel numero di visite in pronto soccorso all’ospedale relative a adolescenti che hanno pensieri e comportamenti suicidari.

Cari followHz, questi sono certamente dati che fanno riflettere, ed è da questi dati che voglio riportarvi il mio pensiero: i giovani devono imparare a capire che quello che si vede sui social non rispecchia la realtà, poi sinceramente, leggere che i videogames non portano alla depressione mi fa sorridere e vorrei far leggere questo studio a tutti i giornalisti che in passato hanno demonizzato entrambi gli elementi.

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x