GOOGLE ANNUNCIATO STADIA, LA SUA PRIMA CONSOLE DA GIOCO!

Salvissimamente ben ritrovati FollowHz!

Dunque il momento tanto atteso è finalmente giunto, Google ha confermato le previsioni su una propria console di gioco, la prima nel suo genere creata dalla compagnia.

Annunciata nel corso di un evento speciale alla GDC 2019, la suddetta console è stata concepita esclusivamente per il game streaming, quindi sull’accesso ai giochi che girano in remoto e trasmessi su schermo.

Il progetto è nato insieme al servizio Project Stream, il quale ha operato modifiche attraverso i server di Google.

Priva di Box, Stadia si configura come piattaforma prevalentemente digitale e basata interamente sul cross-platform così che gli utenti possano avere accesso ai giochi da qualunque dispositivo dotato di supporto per Chrome così da spostarsi da terminale a terminare potendo proseguire una partita in maniera più che agevole.

Già a partire dal lancio, la console offrirà agli utenti giochi in grado di girare a 4k60 fotogrammi al secondo di risoluzione, il tutto su una base di una piattaforma provvista della potenza di 10,7 TFLOPS. Ciò supera tanto Project Stream, il quale offe una risoluzione di 1080p e 60 fotogrammi al secondo, quanto le console PS4 Pro e Xbox X (e probabilmente l’offerta giungerà al livello di 8k e 60 frame).

Durante la conferenza alla  Google GDC 2019, è stato presentato il controller di Stadia, non troppo diverso nell’aspetto da quello delle altre con sole e tuttavia dotato di alcune caratteristiche peculiari:  il suo design è quello classico con croce direzionale, con tasti frontali e due stick simmetrici, ma ha delle aggiunte interessanti. In primo luogo,  va collegato attraverso wi-fi ed è in grado di rilevare il dispositivo a cui si sta collegando e recuperare il punto di interruzione del gioco che l’utente utilizza su Stadia, anche passando da un dispositivo a un altro. 

A questo si aggiungono due particolari tasti, il primo adibito alla cattura, con cui è possibile effettuare screenshot e video al gioco nel corso di una partita e condividere i contenuti in tempo reale su YouTube, e il secondo, tramite la modalità di richiamo dell’Assistente Google, consente di ottenere supporto e informazioni utili tramite un microfono opportunamente integrato nel controller

 

   

 

   

 

 

  

0 0 vote
Article Rating

Dicci la tua!

1 0
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x